PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

16/11/18

L'EVENTO - "Open Day & Premiazione Contest #FuoriLaVoce" alla Good Academy

BENEVENTO - "Open Day & Premiazione contest #FuoriLaVoce" sabato 17 ottobre, alla "Good Academy" di Benevento.  In aula Francesco Cavuoto Direttore artistico della  scuola e professionista di livello nazionale nel campo del doppiaggio, recitazione, spot e conduzione radiofonica.


Durante l’Open Day oltre a comprendere meglio tutte le potenzialità che offre il corso, si potrà  vivere dal vivo una vera sessione di doppiaggio, dando la tua voce ad uno dei personaggi di un film ricevendo in cambio un sincera valutazione sulle tue potenzialità per il doppiaggio, gli spot e la conduzione radiofonica. 

Oltre all’Open day ci sarà la premiazione del contest "#FuoriLaVoce". Giunto alla sua terza edizione, ha il compito di premiare i partecipanti più talentuosi, offrendo loro sconti eccezionali per partecipare ai corsi.

Insomma tante buone ragioni per capire come diventare un professionista dello spettacolo senza doversi spostare nelle città dei più importanti studi di doppiaggio.

12/11/18

TEATRO - "Come se foste a casa vostra", di Michele Cosentini, commedia di paradossi per riflettere sul razzismo

BENEVENTO - Va in scena lunedì 19 novembre 2018 alle ore 21.00 presso il Teatro Massimo di Benevento la pièce di Michele Cosentini “Come se foste a casa vostra” con Sveva Tedeschi, Luca Ferrini, Alberto Melone, Ashay Lombardo Arop, YonasAregay, Paolo Roca Rey.
Lo spettacolo, promosso da Alt Academy Produzioni (con il patrocinio della Regione Lazio;del Comune di Roma per il progetto Integr-Azione; dell’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Afghanistan;dell’Ambasciata della Costa d’Avorio;dell’Ambasciata della Repubblica di Moldavia;dell’Istituto Culturale dell’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran edell’Istituto Nazione Rom) ha debuttato a Roma il 23 luglio 2018 all’interno della Rassegna “I solisti del Teatro” presso i Giardini della Filarmonica Romana per poi essere stato inserito nel cartellone di Città Spettacolo a Benevento, con replica il 30 agosto 2018. Da fine gennaio fino a marzo 2019 sarà al Teatro Argentina di Roma.
In un momento storico come questo, trattare un argomento come il razzismo diventa quasi un imperativo morale.
L’errore più grande che si sarebbe potuto commettere sarebbe stato quello di affrontare la materia in chiave “seriosa” (che è ben diverso da “seria”) e melodrammatica, scelta che paradossalmente avrebbe rischiato di rendere un pessimo servizio alla causa.
Il taglio dello spettacolo è dunque quello della commedia e del paradosso: si ride, e molto. Spesso si ride verde. La risata sottolinea la vergogna del razzismo per contrasto.Al contempo, l’impianto comico non resta confinato in un unico genere.
“Come se foste a casa vostra”, quando meno ce lo si aspetta, quando il comico ha raggiunto il proprio acme, presenta accenti drammatici che esulano completamente dal genere della commedia: tratti da testimonianze reali, interamente recitati su musica, affrontano i temi dell’islamofobia, delle torture nei lager libici, del razzismo latente dell’italiano medio, della minaccia della chiusura dei porti, in una chiave rovesciata e allo stesso tempo complementare rispetto al resto dello spettacolo, fino allo spiazzante finale.
Uno spettacolo esilarante e commovente, divertente e struggente, un esperimento che potremmo definire un “genere non genere”.


11/11/18

PREMIO ISIDE - "L'arte è di scena", successo alla Rocca dei Rettori

BENEVENTO - Un grande pubblico per un grande evento, ieri sera alle ore 18,30 circa presso la Rocca dei Rettori, ha seguito l’inaugurazione della VI° edizione del Premio Internazionale Iside organizzato dall’Ass. Culturale Xarte.com. L’evento presentato dal dott. Maurizio Caso Panza è stato inaugurato  dall’Assessore all’Istruzione del Comune di Benevento Rossella Del Prete, dal maestro Aniello Saravo, direttore artistico, da Rita Pacilio, Presidente di giuria che ha eseguito una performance, dal dott. Angelo Orsillo, dell’Accademia di Fotografia  Julia Margaret Cameron di Benevento.
Le circa 120 opere in esposizione, varie di grandi dimensioni,  da artisti proveniente da ogni luogo hanno snocciolato ampiamente la tematica del premio che è “l’amore”.

10/11/18

TEATRO - "Shakespea re di Napoli", il "classico" di Ruggero Cappuccio, incanta il pubblico del "Magnifico"

di Emilio Spiniello 

BENEVENTO - “Shakespea re di Napoli”, lo spettacolo scritto e diretto da Ruggero Cappuccio, ha colpito profondamente il folto pubblico del Magnifico Visbaal, che ha assistito alla pièce di alto livello, andata in scena ieri sera.
Il napoletano stretto e grottesco è stato alternato alla poesia delle tragedie di William Shakespeare.
Gli attori Claudio Di Palma e Ciro Damiano hanno dato spessore ai personaggi di Desiderio e Zoroastro. Una versione napoletana di quel sentimentalismo, preromanticismo e quella filosofia affrontate in maniera teatrale.

06/11/18

IN SCENA - Al Teatro dei Piccoli la rassegna "YOUNG" presenta "SECONDO PINOCCHIO" di Burambò

NAPOLI - Con SECONDO PINOCCHIO di Burambò (Foggia) va in scena al Teatro dei Piccoli di Napoli la rassegna per le nuove generazioni YOUNG a cura di Le Nuvole/Casa del Contemporaneo domenica 11 novembre ore 11 e, per le scuole, lunedì 12 novembre ore 10.
Dopo il successo della festa di apertura dello scorso 10 ottobre 2018, nella quale una sala gremita ha accolto con affetto e fra gli applausi lo spettacolo BIANCANEVE LA VERA STORIA del Crest di Taranto, al Teatro dei Piccoli (viale Usodimare o via Terracina, Napoli) domenica 11 novembre alle ore 11 va in scena lo spettacolo di burattini, pupazzi e teatro d’attore - dai 3 anni - SECONDO PINOCCHIO della compagnia foggiana Burambò, in replica per le scuole dell’infanzia e primaria anche lunedì 12 novembre ore 10. L’appuntamento definisce l’inizio della programmazione che il centro di produzione teatrale Casa del Contemporaneo destina a bambini e ragazzi sotto la direzione de Le Nuvole che, per il 33esimo anno consecutivo, produce e organizza con la cura artistica di Morena Pauro la rassegna teatrale per le nuove generazioni YOUNG articolata in un ricco calendario di 22 titoli proposti da novembre ad aprile per un pubblico dai 3 ai 18 anni.

L'EVENTO - Gran Galà d'illusionismo internazionale, l'8 e il 9 dicembre al Massimo di Benevento

BENEVENTO -  2^ edizione de “Il Gran Gala d'Illusionismo Internazionale” presso il Teatro Massimo, l'8 dicembre alle ore 21.00, il  9 dicembre alle ore 17.00
La produzione ”Rosnyllusion”, il festival di magia di Parigi di Francesco Palmieri e Maria Manzi, porterà sul palco del Teatro Massimo, manipolazioni, grandi illusioni, sogni ad occhi aperti, con i migliori illusionisti d'Europa.
Nel corso del gala si esibiranno:
Alberto GIORGI. Vincitore dell'Oracolo d'Oro 2018
Dario ADILETTA. Campano, 24 anni, vincitore del 1°Premio del 52’ Congresso Francese dell’Illusione FFAP nella categoria “Magia Generale” e Premio Originalità in scena
Cyril HARVEY. Artista pluripremiato al World Magic Championship con il suo numero unico di manipolazioni di Trottola e Giant Cards.
Magica Gilly. Ha condiviso il palcoscenico con maghi famosi, Silvan, Forest, e Raul Cremona.
Mago Gabriel. Festival Internazionale della magia di San Marino.
Amaury PREAU. Membre de l'Equipe de France e vincitore di diversi premi internazionali.
Mirco MENEGATTI. L'Eleganza per eccellenza: colombe che escono dal nulla...
Max GUITO. Vice campione europeo in manipolazioni High-tech act
Kenris MURAT. Al Teatro Massimo dopo aver percorso i palcoscenici più famosi del
Pierre SPIRY. Numero originale premiato alla FISM, vincitore di numerosi concorsi internazionale.
Prenotazione biglietti: 338 865 9567 - 340 534 4068 - 0824 316 559

Facebook Page: https://www.facebook.com/grangalaillusionismobenevento

04/11/18

TEATRO - Catherine Spaak e il tema dell'Olocausto. "Il segreto di Hanna" apre la stagione del S.Marco

di Emilio Spiniello

Attesi, prossimamente, Alessandro Gasssman e Luca Ward

BENEVENTO - Una buona performance sul palco del Cinema Teatro San Marco di Benevento per la nota attrice 73enne Catherine Spaak, la quale ha avviato la rassegna teatrale curata dal regista Giambattista Assanti. Nel cuore del centro storico è andato in scena il reading “Il segreto di Hanna”, una storia d’amore attorniata dagli orrori legati ad un periodo buio della storia mondiale: gli anni dell’Olocausto. L’artista francese si è dapprima concessa alle domande del pubblico e della stampa nel foyer della struttura. Sullo schermo alcune delle immagini più crude dei campi di concentramento e di tutte le brutture del nazismo, nel mentre la Spaak leggeva la storia drammatica di derivata dal ritrovamento di un quaderno, per opera di Sara, la figlia di Ingrid (Hanna). Una scoperta che ha aperta una ferita viva nel tempo, fatta di drammi intensi. Ad aprire la serata il conduttore Francesco Vitulano, il quale ha presentato il gestore della sala, il regista Giambattista Assanti. Quest’ultimo ha ricordato la storia recente del ‘San Marco’ e della nuova vita che sta vivendo.

03/11/18

LIBRI - "Lingua di genere, lingua, linguaggi e sessismo" nella Lingua Italiana: "Culture e Letture" presenta il volume della docente Federica Formato


BENEVENTO - L'associazione Culture e Letture in collaborazione con Exit Strategy, associazione di promozione sociale e con il patrocinio della Provincia di Benevento  ha organizzato un incontro sul tema "Lingua, linguaggi e sessismo" nella lingua italiana  con Federica Formato, docente presso l'Università di Brighton.
All'incontro che si terrà lunedì 5 Novembre 2018, alle 17:30 presso la Rocca dei Rettori, interverranno oltre Federica Formato, la vicepresidente di Culture e Letture Elide Apice e la presidente di Exit Strategy, Alda Parrella.
“A scuola ci hanno insegnato che litaliano ha la classe grammaticale del genere e quella del numero, è facile, quindi considerare litaliano una lingua equilibrata ed egualitaria.  Uno dei principali errori è considerare il femminile come seguito del maschile.  In realtà il maschile e il femminile hanno pari dignità e nascono da determinate regole grammaticali.  Quindi, quando  perché la lingua diventa sessista?
La letteratura sulla lingua sessista suggerisce che la costruzione di stereotipi, idee e credenze sul genere nella società e nella cultura crea una gerarchia sociale che si riflette sulla lingua “ (da Gender, Discourse and ideology in Italian di Federica Formato)
Federica Formato è docente presso L'Università di Brighton, di origine beneventana, ha approfondito lo studio della lingua e del  linguaggio sessista pubblicando le sue riflessioni nella rubrica Lingua di Genere sul portale Teatri e Culture diretto da Elide Apice.

02/11/18

IL RICONOSCIMENTO - L'Istituto Universitario per Mediatori Linguistici ottiene il riconoscimento Erasmus

L'Istituto Universitario Scuola Superiore per Mediatori Linguistici - Internazionale di Benevento ha ricevuto in data 29 ottobre 2018 l'approvazione della Erasmus Charter for Higher Education  EACEA/03/2018 da parte della Commissione Europea entrando così nel programma Erasmus Plus per la mobilità internazionale, in entrata ed in uscita, degli studenti e dei docenti.
L'ingresso in Erasmus+ è un importante stimolo a proseguire sulla strada dello sviluppo delle relazioni internazionali che l'Università ha avviato sin dalla sua istituzione e che permette il perseguimento di molteplici obiettivi di rilevanza comunitaria ed extracomunitaria e di arricchimento personale per gli studenti e per il corpo docente queste le parole della Prof.ssa Giulia Papoff, ordinario di Lingua Francese e Direttore della SSML Internazionale.

LA NOTA - Michele Benevenuto, presidente emerito dell'Archeoclub commenta il successo di "Deleta (Urbs) Beneventum", mostra sui bombardamenti in città



BENEVENTO - “Sento il dovere di ringraziare pubblicamente tutti coloro che hanno collaborato per la realizzazione in Benevento di una Mostra Permanente sui tragici avvenimenti del 1943 allorché la nostra Città fu completamente rasa al suolo dalle fortezze volanti anglo-americane e vide la morte di oltre 2000 civili, molti dei quali erano ricoverati nell’Ospedale San Diodato che sorgeva in fondo all’attuale via Perasso." Così il prof.Michele Benvenuto, presidente emerito dell’Archeoclub d’Italia, sulla Mostra “Deleta (Urbs) Beneventum,1943: le bombe sulla Città di Benevento. Foto, documenti, oggettistica”
"La manifestazione inaugurativa è stata accolta sia dai presenti che dalla Stampa locale con grande rilievo e ciò ripaga gli sforzi che ci son voluti per attrezzare un embrione di quello che, speriamo, un non lontano domani, possa assurgere a Museo della Seconda Guerra Mondiale.

TEATRO - "Una settimana d'amore" al Cilindro Nero: domenica 4 novembre, la "prima" di Angelo Sateriale sulle dinamiche di coppia


S. GIORGIO DEL SANNIO - Domenica 4 Novembre alle ore 18:00 al Cilindro Nero di San Giorgio del Sannio ci sarà la prima nazionale dello spettacolo, Una settimana d’amore scritto diretto e interpretato da Angelo Sateriale che sarà sul palcoscenico in compagnia del’attrice romagnola Giulia Linari.
Silvio e Vanna sono una coppia di sposi come tutte le altre ma per colpa dello stress sono costretti ad affrontare un serio dilemma. L’uomo ha problemi di virilità. La donna, prova qualsiasi cosa per risolvere questa problema, ma non riesce a trovare una soluzione. Presa dalla disperazione decide, all’insaputa del marito, di farsi aiutare da “Una settimana d'Amore” il programma tv più visto del momento. Lo scopo del format televisivo è quello di riuscire a risolvere la crisi delle coppie in sette giorni con qualsiasi mezzo possibile e ai coniugi tocca esibirsi con imbarazzanti fantasie erotiche davanti alle telecamere. Dottore e l’ammalata, professore e scolaretta, contadini, appuntamenti al buio, cabina di aereo e frustate sono i grotteschi tentativi per riuscire a ripristinare il povero Silvio. Tra gag esilaranti, equivoci tragicomici e fuori onda stravaganti, riuscirà l’uomo a ritornare se stesso e riuscire salvare la coppia, trovando l’armonia e l’affinità desiderata? Dopo incomprensioni e divergenze, un sorprendente finale determinerà le sorti degli innamorati.

31/10/18

CINEMA - "Abused Child" di James la Motta, contro la violenza sulle donne, presentato a Venezia e alla Festa del Cinema di Roma

Si chiama "Abused Child" il cortometraggio di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, scritto e diretto dal regista napoletano James La Motta e presentato Fuori Concorso alla 74a Mostra del Cinema di Venezia. 
Il cortometraggio 'Abused Child' è un mash-up tra cinema e teatro che, attraverso un linguaggio esplicito ma nel contempo delicato, esorta alla riflessione e alla denuncia. Un monologo di grande intensità emotiva, in cui la protagonista, interpretata da Anna Soares De Oliveira,  ripercorre passo dopo passo la sua vita, sino ad una conclusione che apre ad una speranza e ad una nuova vita. Girato in una notte, a Matera, durante il contest ‘Cinemadamare’, tra i più importanti appuntamenti mondiali dedicati ai filmakers, il corto è stato presentato Fuori Concorso alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia e al Dryton Arms Theatre di Londra per una proiezione privata. E quest'anno alla Festa del Cinema Di Roma 2018 presso la Sala della Roma Lazio Film Commission dove il regista sul carpet con la sua t-shirt ha voluto gridare in un silezio assordante il suo "no" alla violenza, in tutte le sue forme.   
James La Motta
James La Motta, attore, regista e sceneggiatore napoletano  si divide tra teatro e cinema in Italia e all'estero. Come attore e autore da anni porta avanti progetti di teatro-denuncia sul palcoscenico, nelle scuole di ogni ordine e grado e nei tanti workshop teatrali, per cercare di sensibilizzare al tema un pubblico sempre più giovane attraverso momenti didattici di dialogo e di confronto per una cultura non-violenta. Fino a mettersi poi dietro la macchina da presa per realizzare il suo primo cortometraggio dal titolo "Abused Child" (tratto dal suo testo teatrale 'Abusata') presentato Fuori Concorso alla 74a Mostra del Cinema di Venezia. 
Questo il "chi è chi" del corto "Abused Child" e i nomi della produzione. D.O.P. : Lorenzo Caramelli, Editing: Rossella Perissinotto, Backstage Photographer: Laura Marasco, Producer: Source Of Emotions & Cinemadamare
Organizers: Sara Laratro & Savina Sedghi.







L'EVENTO - "Domenicalmuseo", archeologia ed emozioni per i più piccoli a Santa Maria Capua Vetere

S.MARIA CAPUA VETERE  Una Domenicalmuseo all’insegna della storia, dell’archeologia e del gioco è in programma il prossimo 4 novembre 2018 Santa Maria Capua Vetere dove il pubblico di visitatori - ingresso gratuito al sito - potranno visitare dalle ore 11 l’Anfiteatro Campano, con i suggestivi sotterranei, e il Mitreo – al costo di €5 a persona (dai 12 anni) su prenotazione – con un percorso guidato a cura degli archeologi de Le Nuvole, concessionarie nell’ambito del Consorzio Arte’m net dei servizi per la didattica all’interno del circuito archeologico.
 Sarà possibile inoltre proseguire, autonomamente, la visita nelle sale del Museo Archeologico dell’Antica Capua che ospita la mostra ANNIBALE A CAPUA, prorogata fino al 20 novembre 2018. Il progetto espositivo evidenzia il percorso di Annibale dai suoi inizi fino a Capo Lacinia, quando Scipione decide di spostare la guerra a Cartagine, con la famosa battaglia di Zama che segna la sconfitta di Annibale attraverso l’allestimento di oltre cento opere, pannelli esplicativi, suggestivi video ed elementi di multimedialità che rendono tutto estremamente empatico per il visitatore.

RECITAZIONE - Solot, ripartono i corsi di TeatroStudio al Mulino Pacifico, con "Musicarte", Propedeutica, Postural training

Laboratori per ragazzi dai 7 ai 10 e dagli 11 ai 15 anni, per adolescenti dai 16 ai 26 anni, per adulti over 26
Anche quest’anno, il 5 novembre, come di consueto, ripartono i corsi di TeatroStudio, Scuola di recitazione della città di Benevento, fondata dalla Solot Compagnia Stabile di Benevento. Nata nel 1992, sotto la direzione artistica di Michelangelo Fetto e Antonio Intorcia, TeatroStudio è da sempre attivo riferimento di formazione, produzione di spettacolo e collaborazioni artistiche. Tutti i corsi si basano sulle seguenti aree di pratica: il corpo, la voce, l’azione performativa, la messa in scena, che verranno sperimentate e potenziate in una dimensione sempre ludica, dinamica e accogliente. 

30/10/18

MOSTRE - Valentina Saccomanno racconta la "Grande Guerra", fotografando il Monumento ai Caduti

di Emilio Spiniello

BENEVENTO - Nell’ambito delle celebrazioni per i 100 anni dalla “Grande Guerra” , nella sala esposizione della Rocca dei Rettori, è ancora possibile visitare la mostra dell’artista beneventana Valentina Saccomanno, dedicata al Monumento ai Caduti, posto in piazza IV Novembre.
Attraverso fotoritocchi digitali, la fotografa sannita ha catturato atmosfere e diverse angolazioni del monumento edificato in
periodo fascista.