PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it

Spettacoli - Eventi Culturali - Recensioni - Interviste

INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

04/09/13

NAPOLI - Il 7 e l'8 settembre, le "Nuvole" sul Lago Trasimeno, per "Nanometamorfosi" di Enzo Musicò

Nuovo appuntamento di CO_scienze, il progetto di comunicazione (teatrale) della scienza de Le Nuvole, stabile d’innovazione per le nuove generazioni, il 7 e 8 settembre 2013 sull’isola Polvese del Lago Trasimeno, in occasione dell’Isola di Einstein, rassegna internazionale di spettacoli scientifici in Italia organizzata da Psiquadro in collaborazione con la Provincia di Perugia. Per l’occasione, l’isola si trasformerà in un laboratorio a cielo aperto dove scienziati, comunicatori, artisti di strada, musicisti e compagnie teatrali provenienti da tutta Europa sveleranno attraverso spettacoli avvincenti quanta scienza c’è nella vita di tutti i giorni.
Enzo Musicò, de Le Nuvole, sarà in scena domenica 8 settembre con due repliche di “Nanometamorfosi”, per la regia di Fabio Cocifoglia.
Il testo teatrale, un monologo tra il serio e il faceto, è una riflessione sulle nuove frontiere della ricerca e della tecnologia, stimola il senso critico promuovendo l’etica della consapevolezza e della responsabilità. Che cos’è, in fondo, la nanoscienza? Non è solo compito degli scienziati capire come sono fatte e come funzionano le cose, ma, visto che la scienza e la tecnologia fanno parte della nostra vita,  condizionandola, dobbiamo provarci tutti.
Siamo felici di consolidare il rapporto di amicizia professionale che ci lega a Irene Biagini e Leonardo Alfonsi (cuore e mente di Psiquadro) - dice Salvatore Fruguglietti, responsabile dei progetti di comunicazione della scienza de Le Nuvole - Il progetto CO_scienze, che vedrà altre tappe in Italia e all’estero nelle prossime settimane, si è arricchito anche grazie al Perugia Science Festival, agli amici del MuSe, di Fosforo, di Tecnoscienza, del POST e di Ecsite (di cui siamo membri operativi) per cui essere qui ci fa sentire a casa”.
Calato il sipario, la riflessione continuerà con un dialogo di piazza negli spazi di Nanopinion: all’ombra di una tenda arancione si discuterà sull’impatto che le nanotecnologie (che consentono di progettare su piccolissima scala) possono avere nella vita di tutti i giorni, dalla medicina all’informazione, dall’energia alla cosmesi.
Molti altri ospiti italiani e internazionali provenienti da Francia, Inghilterra, Polonia e Turchia concorreranno al ricco cartellone de “L’isola di Einstein” con oltre 20 spettacoli per trascorrere due giornate nella natura all’insegna del divertimento intelligente. Tutto il programma e le informazioni per partecipare su www.isoladieinstein.eu o alla pagina facebook Isola di Einstein.