PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

10/12/13

BENEVENTO - La Eidos ad AnGHInGò Scuola, il 12 e 13, con “NON SON DUE, NON SON TRE… MA SON QUATTRO I NOSTRI RE”

Secondo appuntamento per l’ottava edizione della Rassegna di Teatro Ragazzi “AnGHInGò – Scuola”,  giovedì 12 e venerdì 13 dicembre 2013 alle ore 10,00 presso il Teatro De Simone di Benevento, con lo spettacolo “NON SON DUE, NON SON TRE… MA SON QUATTRO I NOSTRI RE” della Compagnia TEATRO EIDOS di Benevento.
La Rassegna è organizzata dalla Compagnia Teatro Eidos in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Benevento e la Provincia di Benevento.
Due povere mendicanti vivono ai margini della società, tra montagne di spazzatura e inquinamento cittadino. È inverno, c’è il gelo e non c’è cibo. La lotta per la sopravvivenza diventa sempre più  aspra, gli animi diventano sempre più rissosi e pervasi di egoismo.
Ma un bel giorno (… c’è sempre un bel giorno!) a causa di uno strano incidente le due poverette svengono e cominciano  a sognare… ma… sognare lo steso sogno! Lo stesso sogno? Strano, davvero stranissimo!
Il sogno è bizzarro, mirabile: si trovano nel bel mezzo della Galilea e sono in viaggio per Betlemme dove si dice risplenda una stella… Incontrano un Re, un re magico, anzi no, magio, uno che ha perso gli altri tre compagni di strada…
Un viaggio insolito, divertente e paradossale al tempo stesso; ma alla fine il vivere insieme gioie e dolori rende le due sventurate più tolleranti e altruiste e al loro risveglio tutto sembra cambiato: il freddo meno gelido e la fame meno intensa.
La Compagnia TEATRO EIDOS nasce nel 1986 dalla volontà di alcuni artisti provenienti da esperienze teatrali diverse. La svolta decisiva avviene nel 1992, quando la Compagnia, accostandosi alla  Commedia dell’Arte, si rivolge soprattutto al pubblico dei ragazzi.
Le numerose produzioni per ragazzi, sempre più specifiche, affiancate  al teatro tradizionale e di ricerca, hanno permesso di raggiungere traguardi artistici impensati: premio Città di Padova 2002, premio Rosa d’Oro 2003, premio Teatro Pinocchio 2005, 2006, 2007 e 2008.

Al pubblico dei “grandi piccoli spettatori” sono stati diretti vari stage e laboratori, fino ad approdare all’organizzazione di prestigiose Rassegne di Teatro per Ragazzi.