PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

08/05/14

BENEVENTO - “Zucco, il vino del figlio del re dei Francesi”sabato 10 maggio, alle 18_Forum delle Culture

“Zucco, il vino del figlio del re dei Francesi”,  di Lidia Rizzo. Proiezione del film ed incontro con la regista. E’ l’appuntamento con gli appassionati del genere proposto nell’ambito del Forum delle Culture sabato 10 maggio, alle 18, Palazzo Paolo V. Cosa portò l'uomo più ricco della seconda metà dell'Ottocento a morire in una terra di provincia nel profondo Sud dell'Italia? Una splendida tenuta, un vino: lo Zucco.  Il Duca d'Aumale era il figlio di Luigi Filippo, il primo Re "borghese", chiamato Re dei Francesi. Fu esiliato dalla sua amata Francia e ritrovò in Sicilia la terra dove applicare i precetti "agricoli" di Virgilio, autore amato anche dal suo precettore Cuvilliere-Fleury, con cui ebbe una corrispondenza che durò tutta la vita, e che testimonia il suo amore per i libri, le opere d'arte e il vino. Il vino dello Zucco, che diventò famoso per la sua purezza rispetto ai Madera che si bevevano a quel tempo, fu prodotto dal Duca in uno stabilimento all'avanguardia che impiegò gran parte della popolazione di Montelepre. 
Oggi il vino dello Zucco non viene più prodotto ma ha lasciato delle memorie indelebili tra il Castello di Chantilly in Francia e il Feudo dello Zucco in provincia di Palermo. Pietro ha ereditato da suo padre un pezzo della vecchia tenuta dello Zucco, vi è cresciuto ascoltando le leggende sul Duca raccontate dai vecchi contadini.
Pietro è un agrumicoltore biologico, ma un giorno sentirà una voce che, forse, cambierà la sua vita...