PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it

Spettacoli - Eventi Culturali - Recensioni - Interviste

INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

09/07/14

BENEVENTO - "Bukòrto", scelti i mini-film per il concorso del 18 luglio

Scelti i cortometraggi in gara, sei, per la prima edizione del “Bukórto”, rassegna del corto dell’omonimo Circolo Virtuoso, che si terrà nella sede di via Stanislao Bologna il prossimo 18 luglio, alle 21.
“Non sarà un festival che vedrà in fin dei conti un acclamato vincitore – dicono gli organizzatori -  Di certo, al pubblico spetterà apprezzare e speriamo che di applausi ne usciranno tanti, corposi e sentiti. Ma alla fine, per i partecipanti, vi sarà solo la consapevolezza di aver partecipato, di aver presentato, fatto conoscere il proprio lavoro e di averlo fatto apprezzare.”
Ed ecco i corti scelti.
Si comincerà da “Due corpi”, di Maria-Pia Santillo. E’ la storia di un incontro e di una separazione. Il desiderio del re-incontro tiene viva l’immaginazione, facendo assumere ai due corpi forme e contorni sempre diversi. Un breve misterioso dialogo, sospeso e notturno, ispirato principalmente alla poesia “Due corpi” di Octavio Paz.
Quindi, “Il Verso Giusto’’, di Claudio Russo, che nasce dal desiderio di cercare, cercandosi. Nella città di Napoli, dove più che in ogni altro posto coincidono tradizione e trambusto moderno, estraniandosi dal caos quotidiano ed accompagnata dalla bellezza dei luoghi, la coscienza prende il sopravvento e scopre in modo radicale e diretto le differenze e le influenze che il posto genera nella trasformazione sociale e comportamentale, attraverso gli occhi di una persona comune che si abbandona alle proprie sensazioni.
Poi  “WAND – Collettivo LGBT Benevento”, con “Fuori dall’armadio”,  storia d’amore omosessuale. Miriam, che rinnega il suo amore per Giulia,  non è un’eroina, ma una società giusta non dovrebbe mai imporci di esserlo. “Il coraggio che le manca la rende davvero una codarda? – si chiedono gli autori - O forse siamo noi con i nostri pregiudizi a chiudere le ante dell’armadio e a lasciar marcire dentro la sincerità e l’amore?”
“Your life is a lie”, di Francesco Giuseppe Nappi parla ancora della società che impone dei comportamenti per cui lo scopo non è essere, ma apparire. Siamo schiavi di abitudini, di idee, di noi stessi.
E, ancora, “Puntini sospensivi”, dell’ “Immaginaria Coop Sociale Onlus”, corto onirico e visionario, cortometraggio collettivo in cui i ragazzi delle scuole superiori di Benevento indagano il significato profondo della parola “Bene Comune”. Una riflessione inedita su come i giovani possono e devono riappropriarsi di nuovi spazi fisici, culturali e affettivi per essere cittadini attivi. Il corto ha una forte potenza visiva ed è stato realizzato al termine dell’omonimo progetto di animazione territoriale promosso dalla Cooperativa sociale Immaginaria onlus e realizzato grazie al co-finanziamento dell’Unione Europea attraverso il programma comunitario “Gioventù in Azione – Azione 1.2”
Si chiude con “InOccupazione”, di  Anna Mazzoni & Giustino Pennino, storia di Emilia e Cesare, abitanti dell’Occupazione “Carlo Felice” a Roma. La clip è stata inviata per il concorso “Servizio Pubblico – Generazione Reporter 2013”. Il corto-documentario è stato selezionato per “Ritratti”, lo speciale di “AnnoUno” con i migliori report partecipanti.

Cerimoniere della serata sarà Alessandro Paolo Lombardo. Nel ruolo di pubblico, di giuria ed estimatori dei prodotti che verranno presentati, “tutti voi  - dicono gli organizzatori - che sarete in nostra compagnia.”