PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it

Spettacoli - Eventi Culturali - Recensioni - Interviste

INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

12/07/14

BENEVENTO - Città Spettacolo, anno trentacinquesimo, da Gershwin a Wilde, passando per Eduardo


In scena Mariano Rigillo, Isa Danieli, Gianluca  Guidi. Dall'anno prossimo si cambia tutto. 

di Maria Ricca

Città Spettacolo, anno trentacinquesimo, il quinto (l’ultimo?) dell’era Giulio Baffi, in qualità di direttore artistico. “Memorie confuse”, ecco il tema al centro, quest’anno,  della rassegna cittadina più longeva , di certo la più discussa in assoluto, fra apprezzamenti e critiche.
In scena, dal 5 al 21 settembre, per tre fine settimana consecutivi,   nei vari teatri cittadini Isa Danieli, Gianluca Guidi, Tosca D’Aquino, Iaia Forte, Chiara Civello, Mariano Rigillo, Eduardo Tartaglia e Veronica Mazza, e poi spettacoli affidati a giovani talenti del teatro italiano, un “Focus” su Eduardo De Filippo, a trent’anni dalla morte dell’Autore.   
Si aprirà al Teatro Romano, con l’omaggio “Sognando Gershwin”, offerto dal Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala”, con gli allievi dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” e la partecipazione di Tosca D’Aquino. Non mancherà l’appuntamento con le “Letture Stregate”, che vedranno all’Hortus la presenza del Premio Strega Francesco Piccolo, intervistato dallo stesso Giulio Baffi e il “Concerto all’Alba” sempre del Conservatorio, le collaborazioni con la Società Italiana di Psicanalisi, il Liceo Artistico Statale. Drammaturgia shakespeariana in lingua inglese per gli appassionati. Tre gli  spettacoli teatrali di artisti del territorio, la “Festa di matrimonio” della Solot, “L’infinita ombra del vero” di Peppe Fonzo del Magnifico Visbaal, “Per un sogno d’amore contro lo schianto di guerra”, di Maura Minicozzi e Marisa De Luca, per la regia di Michele Cosentini.
Due le novità subito evidenziate in conferenza stampa di presentazione dall’assessore comunale  alla Cultura Raffaele Del Vecchio, a Palazzo Paolo V. Una, relativa all’articolazione degli spettacoli nei fine settimana, sperimentata l’anno scorso con successo, e confermata sia dai buoni risultati delle vendite al botteghino nei giorni del week-end, che dall’indagine condotta fra gli spettatori. L’altra è la decisione di ridurre al minimo il materiale cartaceo relativo alla rassegna, riversando la maggior parte delle informazioni on line. “C’è molta attenzione, come sempre, - ha sottolineato Del Vecchio - in relazione agli spettacoli del Festival, vi saranno critiche positive e negative e anche “mattoni” in testa. Anche le aspettative, però,  vanno ben calibrate, perché gli eventi proposti non sono certamente “di massa”, quanto piuttosto occasioni da offrire agli spettatori che verranno posti a confronto con realtà diverse e culturalmente interessanti. La  novità essenziale è che “nel 2014  si metterà un punto alla manifestazione come è adesso. Poi scriveremo cose nuove, anche in accordo con la consulta degli operatori culturali, lavorando di concerto, insieme, per quello che verrà in futuro.”
Giulio Baffi, direttore artistico, ha ringraziato tutti coloro che collaborano alla riuscita del Festival, artisti compresi, ciascuno dei quali pagati finora per il 61% delle spettanze relative all’anno scorso. In ogni caso, pur con difficoltà, i protagonisti continuano a rispondere all’appello .”Anche per il 2014– ha detto Baffi – ci prepariamo a lavorare senza un euro di liquidità  e con il rimpianto che la Regione, che pure ha stanziato fondi per questo Festival, preferisca offrire maggiori fondi a festival di tradizione che però adesso propongono eventi generalisti e di massa. “ Quanto alle scelte artistiche, certo “non amo i festival di tendenza , ma nemmeno quelli di “nicchia”,  preferendo realizzare iniziative che leghino più culture,  perché il teatro ha senso se lo viviamo insieme . “Memorie confuse” si intitola questo festival, intendendo giocare sulla mescolanza di passato e futuro, ben incarnata dall’immagine del manifesto illustrativo della rassegna, ove padre e figlio si tengono per mano e guardano verso l’avvenire, provenendo da un passato che non possono dimenticare. Un input creativo che vale a smontare le nostre certezze e a metterci in discussione, divertendoci, però, cosa importante, ed occupando tutti gli spazi della città dal meraviglioso Hortus Conclusus, passando per il  De Simone e Palazzo Paolo V”.  
Quindi sfilata di interpreti e protagonisti a discutere ciascuno dello spettacolo portato in rassegna.
Di seguito il programma dell'intera rassegna


P R O G R A M M A
Benevento Città Spettacolo 2014
5-21 settembre
XXXV Edizione - “Memorie confuse”
Direzione artistica Giulio Baffi


venerdì 5 settembre

- ore 20,30 Teatro Romano
Serata d’inaugurazione del 35° Benevento Città Spettacolo
Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento
con la collaborazione dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio d'Amico
Sognando Gershwin
direttore M° Aldo Bassi
con la partecipazione di Tosca D'Aquino
regia Francesco Miletti
(unica per Benevento Città Spettacolo 2014)

ore 23,00 Hortus Conclusus
presentazione
12 parole – 7 pentimenti
Installazione teatrale di liquide parole (ri)ascoltate in un ring predeterminate
creazione OfficinaOrsi
direzione e concetto Roberta Dori Puddu
animazione digitale Giovanni Occhiuzzi e Lukas Tiberio Klopfenstein
audio editing Davide Perucconi
installazione e oggetti di scena Roberta Dori Puddu




sabato 6 settembre

ore 19 (hotel del centro storico)
Do not disturb” di Mario Gelardi e Claudio Finelli

- ore 19,30 Teatro De Simone
Iaia Forte in
Hanno tutti ragione
da “Hanno tutti ragione” di Paolo Sorrentino
e
Tony Pagoda. Ritorno in Italia
Reading/Studio di Paolo Sorrentino
(anteprima assoluta per Benevento Città Spettacolo 2014)

- ore 21,30 Teatro Romano 
Isa Danieli in “Amati fogli sparsi – Eduardo in parole e musica

- ore 23,00 Palazzo Paolo V
presentazione di “Videovarietà

 domenica 7 settembre

ore 6,00 Hortus Conclusus
Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento
Concerto all'alba” dell’Ensemble di mandolini e chitarre a cura dei M° Lambiase, Reina e Viti.

- ore 12,00 Agriturismo beneventano
Solot Compagnia Stabile di Benevento presenta “Festa di matrimonio


- ore 20,00 (hotel del centro storico)
Do not disturb” di Mario Gelardi e Claudio Finelli

- ore 20,30 Teatro De Simone
Enrico IV (ma forse no)
di Matteo Tarasco da Luigi Pirandello
regia, scene e luci di Matteo Tarasco


- ore 21,30 Arco del Sacramento
Sannio Ballet Academy
“Romeo e Giulietta”
coreografia e regia di Seriana Lepore


venerdì 12 settembre

- ore 19,00 (hotel del centro storico)
Do not disturb” di Mario Gelardi e Claudio Finelli

ore 21,00 Teatro De Simone
Capatosta, prove di lotta di classe” di Gaetano Colella
regia di Enrico Messina

- ore 23,00 Arco del Sacramento
Veronica Mazza e Eduardo Tartaglia in
Statue unite” di Eduardo Tartaglia
regia Eduardo Tartaglia
(prima nazionale assoluta)


sabato 13 settembre

- ore 18,30 Hortus Conclusus
Letture stregate” a cura di Gabriella D'Angelo

ore 19,00 Teatro De Simone
The Hats Company presenta
Arturo Muselli, Margherita Romeo e Dunè Medros Sajadi
Don't say that name, please!” intro a Macbeth  di William Shakespeare
regia Ludovica Rambelli

ore 20,00  Teatro De Simone
The Hats Company presenta
Arturo Muselli, Alessio Sica e Margherita Romeo
Wrong play, my lord!” da Amleto di William Shakespeare
regia Ludovica Rambelli

- ore 21,00 Teatro Romano
Mariano Rigillo in
Napoli nella tempesta” da “La tempesta” di Eduardo De Filippo
regia di Bruno Garofalo

- ore 22,00 (hotel del centro storico)
Do not disturb” di Mario Gelardi e Claudio Finelli

- ore 22,00 Arco del Sacramento
Veronica Mazza e Eduardo Tartaglia in
Statue unite” di Eduardo Tartaglia


domenica 14 settembre

- ore 12,00 Agriturismo beneventano
Solot presenta “Festa di matrimonio

ore 19 Teatro De Simone
The Hats Company presenta
Arturo Muselli, Margherita Romeo e Dunè Medros Sajadi
Don't say that name, please!” intro a Macbeth  di William Shakespeare
regia Ludovica Rambelli

ore 20 Teatro De Simone
The Hats Company presenta
Arturo Muselli, Alessio Sica e Margherita Romeo
Wrong play, my lord!” da Amleto di William Shakespeare
regia Ludovica Rambelli

- ore 20 (hotel del centro storico)
Do not disturb” di Mario Gelardi e Claudio Finelli

- ore 21 Arco del Sacramento
Veronica Mazza e Eduardo Tartaglia in
Statue unite” di Eduardo Tartaglia


venerdì 19 settembre

- ore 16,00 Palazzo Paolo V
Centro Napoletano di Psicoanalisi  e  Società Psicoanalitica Italiana 
Confusioni e condivisioni tra linguaggio e memoriaIl linguaggio e il suo doppio
Convegno

- ore 19 (hotel del centro storico)
Do not disturb” di Mario Gelardi e Claudio Finelli

- ore 20,30 Teatro De Simone
Onora il padre” di Giuseppe Miale di Mauro
(prima nazionale assoluta)

- ore 21 Arco del Sacramento
Per un sogno d’amore contro lo schianto di guerra
ideazione e progettazione Maura Minicozzi, Marisa De Luca,
Compagnia Balletto di Benevento diretta da Carmen Castiello 




sabato 20 settembre

- ore 10 Palazzo Paolo V
Centro Napoletano di Psicoanalisi  e  Società Psicoanalitica Italiana 
Confusioni e condivisioni tra linguaggio e memoriaParole e silenzi
Convegno

- ore 19 Teatro De Simone
Gianluca Guidi in
Oscar” di Masolino d'Amico
regia di Massimo Popolizio

- ore 21 Arco del Sacramento
Chiara Civello in concerto
Canzoni

- ore 21,30 Hortus Conclusus
Magnifico Visbaal presenta “L'infinita ombra del vero” di Peppe Fonzo
con utenti ed operatori del D.S.M. di Benevento


- ore 22 (hotel del centro storico)
Do not disturb” di Mario Gelardi e Claudio Finelli

- ore 23 Teatro De Simone
Videovarietà
premiazione


domenica 21 settembre

- ore 12 Agriturismo beneventano
Solot presenta “Festa di matrimonio

- ore 20 (hotel del centro storico)
Do not disturb” di Mario Gelardi e Claudio Finelli

- ore 21 (Palazzo Paolo V)
Compagnia Il Posto Danza Verticale e Marco Castelli Small Ensemble
Little nemo
ideazione e coreografia di Wanda Moretti, musiche per sax e live electronics di Marco Castelli

- ore 21,30 Teatro Romano
Conservatorio Statale di Musica “Nicola Sala” di Benevento
Concerto Sinfonico a cura del M° Francesco Ivan Ciampa


Focus “Eduardo De Filippo a trent'anni dalla morte”

Palazzo Paolo V - da venerdì 5 a domenica 21 settembre
Fondazione Ordine Ingegneri di Napoli e Fondazione Eduardo De Filippo
“Eduardo…. luoghi, vita, opere”
una mostra a cura di Bruno Garoflao
foto di Claudio Garofalo

- sabato 6 settembre ore 21,30 Teatro Romano 
Isa Danieli in “Amati fogli sparsi – Eduardo in parole e musica

- venerdì 12 settembre ore 19 Palazzo Paolo V
presentazione del volume “Sik – Sik l'artefice magico” a cura di Giulio Baffi, Guida Editore

- sabato 13 settembre ore 21 Teatro Romano
Napoli nella tempesta” da “La tempesta” di Eduardo De Filippo


Hortus Conclusus
dal 5 al 21 settembre dalle ore 20,30 alle 22,30
12 parole – 7 pentimenti
Installazione teatrale di liquide parole (ri)ascoltate in un ring predeterminate
creazione OfficinaOrsi
direzione e concetto Roberta Dori Puddu
animazione digitale Giovanni Occhiuzzi e Lukas Tiberio Klopfenstein
audio editing Davide Perucconi
installazione e oggetti di scena Roberta Dori Puddu



RACCONTAMI BENEVENTO
sabato 6 e domenica 7 settembre
sabato 13 e domenica 13 settembre
sabato 20 e domenica 21 settembre
performances ispirate alla storia di Benevento e rappresentate in varie ore ed in vari luoghi della città durante i fine settimana del Festival


VIDEOVARIETÀ
Gli spot per Città Spettacolo 2014
a cura di Alessandro Paolo Lombardo, Luigi Furno ed Emilio Fabozzi
in collaborazione con CineFort Festival


FESTIVAL FESTIVAL
dal 5 al 21 settembre
con gli allievi del Liceo Artistico Statale di Benevento
a cura di Francesca Cardona Albini


domenica 21 settembre
ArTELESIA FILM FESTIVAL
Concorso Internazionale del Cinema Sociale – VII edizione
Premiazione