PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

23/07/14

BENEVENTO - “Zona Franca” di musica e cultura, nel segno della programmazione di qualità

Sinigallia, Nathalie, Ghemon e i "Massimo Volume", nella rassegna finanziatadal Dipartimento delle Politiche Giovanili


di Maria Ricca

Nella “Zona Franca” dei “Percorsi sanniti” 2014, rassegna di musica emergente, diretta da Ernesto Razzano e presentata quest’oggi a Palazzo Paolo V, l’occasione, ancora una volta, di parlare di cultura cittadina, della crisi economica che incide inevitabilmente sul settore,dei disagi organizzativi che la penuria di fondi comporta e, naturalmente, della voglia di farcela ogni volta.
Dopo il direttore artistico del Festival, che ne ha illustrato il cartellone, in cui figurano Riccardo Sinigallia, Nathalie, Ghemon e i Massimo Volume, in scena  all’Arco del Sacramento rispettivamente il 25-26-28 e 29 luglio, mentre la chiusura sarà affidata a due incontri il 30 e il 31 del mese, sul ruolo della musica e la premiazione delle band vincitrici del contest “Fermenti”, è intervenuto l’assessore comunale alla Cultura del Vecchio. “Sono anni difficili – ha ribadito – in cui i fondi scarseggiano. Il Comune fa la sua parte, ma la Regione ha stabilito, per le misure 1.9 e 1.12, la possibilità di finanziare solo un progetto per ogni Comune, privilegiando interventi a pioggia, nell’ottica di una “democrazia della spesa”, contro, invece, una più opportuna “etica della spesa” . Si e finito  così per prescindere dalla qualità delle proposte che vengono presentate. Occorre quindi ingegnarsi per trovare altre risorse, onde finanziare i tanti eventi che meritano di avere concretizzazione, nel segno dello sviluppo della città. I fondi per  “Zona Franca”, quarantamila euro, ad esempio, provengono dal Dipartimento delle Politiche Giovanili, che ha apprezzato il progetto. Allo stesso modo, per finanziare "Universo Teatro", che ritornerà nella sua formula piena in autunno, dopo la brevissima edizione 2013, in coda a "Benevento Città Spettacolo", ci si avvarrà dei fondi dell'Assessorato regionale all'Istruzione. 
E così, per superare l’ “impasse”, impensabile fino a qualche anno fa, si cercheranno sempre altre strade. “L’importante – ha concluso Del Vecchio – è continuare nell’ottica dei progetti di qualità, com’è nell’intento di questa Amministrazione, che, privilegiando eventi di questo tipo rispetto a manifestazioni di massa, intende  fare la differenza e quindi  attrarre un pubblico di turisti che sceglieranno Benevento per le sue proposte specifiche. E vi sarà anche lo stimolo, per chi vive in città, a sperimentare nuove esperienze artistiche,  nel segno dell’arricchimento e della crescita personale.” 
Ma non sarà comunque di “nicchia” la seconda edizione di “Zona Franca”, ha confermato Ernesto Razzano, direttore artistico del  Festival: “Daremo spazio ad artisti di credibilità e di livello nazionale. Sono tutti notissimi. Riccardo Sinigallia ha collaborato con Max Gazzè e Niccolo Fabi ed è stato fra le anime dei “Tiromancino”. Nathalie, cresciuta negli anni, ha iniziato nei club “off” di musica dal vivo e dopo la notorietà ottenuta vincendo “ X Factor”,  ha conquistato sempre nuovi traguardi. Memorabile il duetto con Battiato. Ghemon, poeta, rapper e scrittore,  va affermandosi come voce della generazione tra i 20 e i 30 anni e, infine, i “Massimo Volume”, gruppo “underground”, estremamente selettivo nelle scelte,  sarà qui protagonista di uno dei pochi concerti che terrà al Sud Italia, con il leader Emidio Clementi, apprezzato musicista e scrittore.  Mercoledì 30, alle 17, a Palazzo Paolo V vi sarà un incontro-confronto sul mondo della musica indipendente, sul diritto d’autore, con il contributo di esperti del campo, mentre giovedì 31, la chiusura del Festival sarà affidata a “Fermenti”, con la premiazione delle due band che hanno ottenuto il primo posto ex-aequo al contest. In futuro si spera di poter aprire ad eventi di poesia e satira, generi non meno difficili della musica indipendente, sempre nell’ottica della promozione di manifestazioni di qualità.”
L'ingresso è gratuito, previo ritiro dell'invito alla sede dell'All Net Inclusive.