PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it

Spettacoli - Eventi Culturali - Recensioni - Interviste

INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

09/02/15

BENEVENTO - "Il Paese dei Sogni...dove tutto può accadere" riapre le sue porte di "rassegna cult", per piccoli e grandi spettatori, al Massimo

Silvia Cusano, Mimmo Soricelli e il presidente della BCC Zollo
di Maria Ricca

Argento vivo, pura allegria, una festosissima platea hanno accolto, domenica 8 febbraio, alle 17, la grande “rentrée” della rassegna “Il Paese dei Sogni… dove tutto può accadere”,  la kermesse di teatro per ragazzi, ideata ed organizzata dalla compagnia Teatro Eidos, giunta ormai alla sua undicesima edizione e patrocinata dall’Amministrazione Provinciale.
 Nuova location,  quella del Massimo, per la manifestazione, che quest’anno ha seriamente rischiato di non svolgersi,  oltre che per gli scarsi
Il disegno di Silvia Cusano
La platea
fondi a disposizione, anche  per l’imprevista chiusura del Teatro di Palazzo De Simone, a causa dei noti problemi di agibilità, che hanno lasciato in forse, fino all’ultimo, la realizzazione dell’evento.
Il debutto è stato affidato alla Compagnia “La Mansarda” di Caserta, con Maurizio Azzurro e Roberta Sandias, da sempre fra gli ospiti più attesi in cartellone e dalla Cooperativa Eidos, che con il gruppo ha stretto un rapporto di collaborazione oltre la semplice colleganza, in direzione di una pura e fruttuosa amicizia, una “fratellanza di intenti”: “Proprio così – conferma la Sandias – Gli attori della Eidos ci affidano spesso lo spettacolo di apertura del “Paese dei Sogni”. E’ una grande emozione e anche una grande responsabilità, perché il primo allestimento  è comunque il biglietto da visita. Siamo contenti, onorati e felicissimi di questo invito.” Quanto allo spettacolo: “ Cappuccetto Rosso” è un testo tradizionale, che abbiamo rivisitato, utilizzando un linguaggio particolare, tutto in rima, accattivante per i bambini e momento ironico, che diverte gli adulti. E l’idea del teatro per le famiglie è proprio quella: fare in modo che grandi e bambini condividano i diversi “quadri”, in un momento di festa collettiva. Così,  più che costruire il pubblico del domani,  (e i piccoli sono attenti  critici),  si riavvicina al palcoscenico il pubblico perso degli adulti, che accompagnano i figli, riscoprendo il gioco del teatro.”
“Abbiamo scelto gli spettacoli della rassegna – conferma Mimmo Soricelli, direttore organizzativo della Eidos – selezionando le compagnie in giro  per l’Italia, e preferendo quelle che riescono, con le loro performances,  a veicolare un messaggio serio, qualcosa al di là di puro e vero divertimento. Tenere calamitata l’attenzione di un bambino in sala, con gli occhi sul palcoscenico, è molto difficile, se non si ha professionalità e serietà. E, quindi, il teatro per ragazzi non può essere affatto considerato di serie B, ma, piuttosto, è proprio quello che, alla distanza, vale a formare un pubblico più avvertito e cosciente. Insomma, il Teatro cosiddetto di serie A, per adulti, dovrebbe ringraziarci, in qualche modo…”
In apertura di serata Soricelli  ha accolto sul palco la piccola Silvia Cusano, con il presidente del Banco di Credito Cooperativo di San Marco dei Cavoti e del Sannio-Calvi Luigi Zollo, che le ha consegnato  il premio, offerto dall’Istituto bancario, in qualità di vincitrice del concorso “Colora il tuo spettacolo”: 200 euro in libri e materiale didattico, “per essere riuscita a sintetizzare lo spirito de  “Il vecchio e il mare”, dei "Guardiani dell'Oca", attraverso un’ottimale definizione grafica e un uso sapiente del colore, raccontando la malinconia e la saggezza dell’opera”.  

Il disegno di Silvia Cusano compare su manifesti e locandine della rassegna.  Resta sempre attiva l’iniziativa “Adotta una poltrona”, rivolta agli appassionati che con il loro sostanzioso contributo vogliano offrire un sostegno alla manifestazione, così, come, naturalmente, è sempre in palio, anche per il prossimo anno, il buono da 200 euro per chi realizzerà il miglior disegno per lo spettacolo.
Il prossimo appuntamento è previsto per domenica 15 febbraio, con la Compagnia “Un violino di nome Pierino”, del Teatro dell’Uovo, mentre continua l’impegno della Eidos in laboratori didattici con gli studenti,  nella  rassegna “AnGHInGò Scuola”, e nella tournée personale della cooperativa, in giro per l’Italia, da Cosenza a L’Aquila, passando per Napoli, Chieti, Avezzano, ed altre località.