PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

03/11/15

4 NOVEMBRE_Napoli-"Cleopatra d' 'e funtanelle", appuntamento col teatro civile delle Nuvole-Casa del Contemporaneo

Dopo le manifestazioni in celebrazione de Le Quattro Giornate di Napoli il prossimo mercoledì 4 novembre alle ore 19:30 tornano gli appuntamenti della Rassegna di Teatro Civile, ideata e realizzata da Le Nuvole/Casa del Contemporaneo, con lo spettacolo di Fortunato Calvino dal titolo CLEOPATRA D’‘E FUNTANELLE in scena al Cimitero delle Fontanelle (Via Fontanelle 80, Quartiere Sanità) in occasione del progetto Vivi Nel Ricordo promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo e Comune di NapoliI miei genitori mi raccontavano spessissimo storie di strane presenze che vivevano nelle case insieme ai vivi - riferisce Fortunato Calvino, autore del testo e regista - Per questi spiriti c’erano vari rituali come lasciare in un piatto qualcosa da mangiare oppure dell’acqua. Ad esempio, nella camera da letto dei miei genitori c’era un mobile (il cosiddetto ‘cumò) e sopra di esso c’erano le foto dei parenti defunti, perennemente illuminati o da un lumino o da una piccola lampada. Ci entravo in quella camera e fissavo a lungo quei volti in bianco e nero e, quelle rare volte che mi è capitato di dormire con i miei, evitavo di guardare quelle foto, nascondendomi alla loro vista sotto le coperte. Mentre i miei genitori e tutti quelli che ci frequentavano andavano nella chiesa ‘d’è cape ‘e morte’ ai Tribunali, per chiedere guarigioni, lavoro, matrimonio per le zitelle oppure anche una vincita al lotto, in cambio davano una  pulita al teschio adottato, accendevano lumini e recitavano preghiere”. Cleopatra, interpretata sulla scena da Antonella Morea con l’accompagnamento al pianoforte diVittorio Cataldi, è un personaggio che appartiene più al passato che al presente, è un archetipo: incarna il malessere, l’umanità di una Napoli di ieri e di oggi. E’ la memoria storica del quartiere Sanità: è una affabulatrice. Ricordi, fatti, leggende: personaggi della nostra città e del cinema italiano saranno materializzati in scena da Cleopatra. ‘A pulèzza cesso del cimitero delle Fontanelle’, come Cleopatra si definisce, si racconterà e ci racconterà, con ironia, le sue storie e quelle de ‘è cape ‘e morte’, darà voce alle ‘anime pezzentelle’ in un dialogo paradossale e immaginifico nel solco di un rapporto antico, ancestrale, particolare  che il napoletano e Napoli ha avuto e ha con la morte e l’aldilà. Il progetto Vivi nel ricordo proseguirà fino all’8 novembre con un ricco corpus di eventi volti principalmente alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico e immateriale culturale della città di Napoli e alla creazione di nuovi percorsi turistici da offrire ai cittadini e ai turisti quali quelli nei cimiteri storici e monumentali di Napoli, come già avviene nelle altre capitali europee. L’ingresso allo spettacolo CLEOPATRA D’‘E FUNTANELLE è gratuito per il pubblico e sarà consentito fino ad esaurimento posti. La prenotazione è consigliata allo 081 2395653 (lun./ven. 9.00/17.00) o a info@lenuvole.com.