PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

19/07/16

L'INTERVISTA - Gli "RH Negativo" presentano "Soffitto Del Mondo", primo album di inediti, nel segno di "#Rialzati Benevento"


Stasera al Morgana e domani all'Auditorium "Fermi" di Montesarchio

di Maria Ricca

Angelo Savoia (voce), Antonio Luciano (chitarre, synth e cori); Umberto Pepe (basso), Armando Zarro (batteria).
Sono gli “RH Negativo”, la giovane rock band sannita che stasera alle 19, al Morgana di Benevento, presenta il suo primo album di inediti, "Soffitto del Mondo", in attesa del “live” di domani, ore 20,30,  all’Auditorium “E. De Filippo”, del Liceo “E. Fermi” di Montesarchio.
Il 2015 dei giovani cantautori ed interpreti si chiuse con il plauso dei “Negrita”, per l’iniziativa di comporre e registrare “#RialzatiBenevento”, il singolo che fa parte delle 10 canzoni originali  dell'album,  scritta dopo la tragica alluvione in città, con l’intento di destinare i ricavi delle vendite a chi, in quella tragedia, aveva perso tutto.
Nel corso della prima parte del 2016, per loro,  partecipazioni a concorsi e festival ed un lungo lavoro di riflessione e composizione.
Adesso è tempo di dar concretezza agli sforzi compiuti.
Ne parliamo con Antonio Luciano, chitarrista e portavoce della band.
- "Soffitto del mondo": qual è il senso del titolo dell'album e che messaggio intende comunicare?
“Il titolo “Soffitto Del Mondo” è stato scelto poiché, come il soffitto di una stanza protegge le persone che vi si trovano sotto, così chi ascolta la nostra musica si può sentire protetto, immedesimandosi nelle vicende quotidiane che narriamo nei nostri testi.”
 - Nei vostri brani privilegiate soprattutto "temi sociali" o storie di vita vissuta?
“Entrambe le tematiche. Ci sono brani che affrontano temi “leggeri”, come ad esempio un amore nato durante le vacanze estive, e brani che invece parlano di cose molto più serie. Dalla forza di chi lotta contro i soprusi e le mafie a “#RialzatiBenevento”, composto per raccogliere fondi da devolvere a chi, durante l’ alluvione del 15 ottobre, ha perso tutto.”
- Il vostro genere musicale sembra avere molte fonti ispiratrici. Quali sono i vostri "padri" artistici, in particolare a chi vi ispirate? Ligabue, i “Cranberries”, con Dolores O’ Riordan...
“Ognuno di noi ascolta generi musicali differenti, dai “Muse” a Fabrizio Moro, da Ligabue ai “Blink 182”, passando per i “Guns N' Roses”.
Molti potrebbero pensare che ciò porta a non essere uniti e ad avere idee in contrasto, ma, invece, proprio questa diversità è un fattore molto positivo, soprattutto in fase di creazione in studio, poiché ognuno può avere un parere diverso e si possono avere differenti prospettive per sviluppare un brano.”
- I "Negrita" hanno apprezzato e sostenuto “#RialzatiBenevento”... Avete ancora contatti con loro? Che sviluppi ha poi avuto e avrà in futuro la vostra iniziativa?
“Seguiamo i Negrita da fans quali siamo, ma dopo “#RialzatiBenevento” non abbiamo avuto modo di restare in contatto con loro. Quando decisero di darci una mano a far diffondere il nostro appello per raccogliere fondi, rimanemmo increduli per ore!! Una delle più grandi rock band italiane che sosteneva la nostra iniziativa: fantastico! Per ciò che riguarda “#RialzatiBenevento” stiamo aspettando il report finale delle vendite online, così da poter finalmente devolvere il ricavato alla Caritas, sperando che la gente abbia accolto il nostro messaggio, ed inoltre abbiamo deciso che i ricavi delle vendite del singolo saranno per sempre destinati alla Caritas Diocesana di Benevento.”
- Impegni futuri, dopo la presentazione dell'album "live"? 
“Diffondere “Soffitto Del Mondo” e la nostra musica, con la speranza di avere fortuna nel nostro percorso artistico, pianificare un tour invernale nei club ed iniziare a lavorare al secondo disco.”