PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

08/12/16

“Un’A’normale famiglia”: l'amore vince sulle rigide regole. Successo per il nuovo musical di Antonio Coppolaro


di Emilio Spiniello

BENEVENTO - Una fiaba musicale molto apprezzata sia per le musiche, sia per la trama. Al Teatro Massimo di Benevento, la prima delle due serate (replica 8 dicembre - ore 17.00 e 21.00) dedicate alla nuova produzione di “Mondo Musica Teatro”, “Un’A’normale famiglia” dell’autore sannita Antonio Coppolaro. La regia è stata affidata a Fabio Formato e Renato Maffei, mentre le
scenografie curate da Federico De Mizio e le coreografie da Enzo Mercurio. Un lavoro intenso per portare in scena un simpatico musical, in un contesto futuristico. Bizzarri personaggi, alcuni dalle evidenti movenze robotiche, fanno da contorno ad una famiglia di umanoidi, caratterizzata da una triste storia ed un mistero da svelare.
I nipoti credono che il loro nonno sia morto in un incidente stradale, ma questa è solo una scusa usata dal padre per proteggerli
dalla dura realtà: una paralisi completa del corpo rende il loro nonno incapace di comunicare con l’esterno.
Ma quando i due giovani vengono a sapere che in realtà il nonno è ancora vivo, cercano un contatto con lui ed è qui che entra in gioco la tecnologia ed una super invenzione.
Uno spettacolo originale, una prova diversa rispetto ai precedenti lavori di Coppolaro ( “Il Giovane Padre Pio” e “il Santo e la Strega”). Applausi scroscianti per questo
musical che dal prossimo anno sarà offerto alle scuole.
Uno speciale casco permette infatti di leggere e vedere i pensieri dell’anziano, il quale inizia a raccontarsi amorevolmente ai suoi nipoti. Questi ultimi, dalla clinica, lo portano a casa.
Ripercorre la sua vita, gli anni del primo amore e tutte le vicende belle e brutte che ha dovuto vivere, a partire dalla morte della compagna di vita.
I 70 anni della Repubblica vengono ripercorsi in video come frammenti di ricordi, intervallati da ottimi arrangiamenti musicali, subito canticchiati in sala e condensati da coreografie adatte al contesto.
I due figli, spesso, ostacolati da eccentrici domestici, fanno di tutto per poter ricreare un clima favorevole e far riemergere il vero amore, anziché le rigide regole del nucleo familiare. Nello spettacolo sono stati coinvolti gli ospiti del Borgo Sociale di Roccabascerana. L’area tecnica è stata curata da Michele Pietrovito.
Questi i personaggi e gli interpreti: Giuseppe - Stani De Lorenzo; Dr. Tainati - Fabio Formato; Luisa – Francesca Girardi; Luigi – Michele Iannotta; Manuela – Irene Verdino
Olga – Maila Passaro; Ettore – Antonio dell’Isola; Jessica – Antonella Angelino; Nonno Luigi - Renato Maffei; Nonno Luigi ( canto) – Antonio Coppolaro; Nonna (canto) - Tiziana Ciardiello; Bisnonna (canto) - Maria Pisano.