PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

15/06/17

BENEVENTO, 16 giugno - Incontro Fidapa sulla storia dell'Associazionismo Femminile: Premio Donna alla studentessa Barbara Valletta

IL RICONOSCIMENTO - Sarà conferito a Barbara Valletta, allieva del Liceo Scientifico “Don Peppino Diana” di Morcone, il Premio Donna Domani istituito dalla Fidapa - Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari - Sezione Benevento.
 La cerimonia di premiazione si terrà venerdì 16 giugno 2017, alle 17:00, presso la Sala Pacca dell’Archivio di Stato di Benevento.
L'incontro sarà sul tema "Fonti per la Storia delle Donne e dell'Associazionismo femminile. La Fidapa tra passato, presente e futuro".
I saluti saranno affidati a Carmen Coppola, presidente Fidapa BPW Italy - Benevento; Fiorentino Alaja, Direttore Archivio di Stato Benevento; Marina Mupo, Dirigente scolastico Liceo scientifico "Don Peppino Diana" di Morcone.
Interverranno Rossella Del Prete, Università degli Studi del Sannio, Valeria Taddeo, già Direttore Archivio di Stato Benevento; Barbara Valletta, alunna della VA Liceo scientifico "Don Peppino Diana" Morcone,
Il Premio Donna Domani è un riconoscimento consistente in una borsa di studio dedicato a giovani e meritevoli studentesse che si sono distinte nel percorso di studi per capacità, impegno, costanza, dedizione.

Dunque, talento e competenza vengono così valorizzati dalla Fidapa che ha come scopo istituzionale la valorizzazione delle donne che sul territorio testimoniano la propria storia di emancipazione e di crescita nei vari campi del sociale e della cultura.
Questa la motivazione del Premio:
“Barbara Valletta ha seguito, con risultati eccellenti, un regolare percorso di studi presso il Liceo Scientifico “don Peppino Diana” di Morcone (BN), distinguendosi per serietà di impegno, senso di responsabilità, curiosità culturale che le hanno consentito di essere nella classe costante punto di riferimento all’interno del dialogo didattico-educativo.
La consapevolezza che la cultura correttamente intesa implica un miglioramento non solo del “sé”, ma della comunità di cui si fa parte, ha generato nell’alunna l’esigenza di impegnarsi nel sociale con molteplici iniziative. Collabora ad un programma radiofonico a tema letterario e ha fondato un “club del libro” per la divulgazione dei classici di ieri e di oggi e la promozione della lettura fra i giovani. È volontaria nella formazione dei più piccoli, sia attraverso corsi di catechismo che di doposcuola per i bambini più svantaggiati”.