PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

29/07/17

PIETRELCINA - Paolo Fresu ed Uri Caine aprono domani la kermesse del "doppio festival" jazz, fra musica ed innovazione

Paolo Fresu
MUSICA - Paolo Fresu ed Uri Caine apriranno domani, domenica 30 luglio, in Pietrelcina, il “doppio festival”, nato dalla fusione dello storico “Jazz sotto le stelle. Pietrelcina Festival”, giunto alla XIII edizione, e a “Jazz’Inn: interferenze territoriali tra jazz e innovazione”, quest’anno alla sua prima edizione.Un inedito esperimento di contaminazione tra jazz e innovazione che promette di trasformare la cittadina in un piccolo hub sul futuro Cinque  serate di grandissimo jazz vedranno l’esibizione, inoltre, di Dado Moroni, Max Ionata e Stefano di Battista.    I due artisti proporranno il  nuovo progetto “TwoMinuettos”. Il trombettista ed il pianista sono da molti anni ormai due tra le più autorevoli personalità del jazz mondiale per cui la loro presenza è motivo di grande orgoglio per Pietrelcina. Durante il concerto lo Chef Emilio Pompeo, ispirato dalla musica del celebre duo, preparerà alcune prelibatezze che saranno da lui declamate al pubblico al termine del concerto e quindi degustate. Insomma, una serata che esalterà i cinque sensi.
Nella stessa serata a partire dalle ore 21,00 sarà possibile visitare “Somewhere over the raimbow”, mostra di pittura di Lucido Gubitosi.
Si prosegue il 31 luglio alle ore 22,00 presso la Piazzetta del Pozzo di S. Pio al Pantaniello con  Twofor Stevie, il progetto con il quale due artisti come Dado Moroni al pianoforte e Max Ionata al sax tenore rileggono la musica del grande Stevie Wonder.
In programma il primo agosto alle ore 22,00 presso il piazzale antistante la Chiesa dei Frati Cappuccini il concerto di Stefano Di Battista al sax soprano &contralto incontra insieme ai DEA Trio, ovvero i giovani e talentuosi Andrea Rea al pianoforte, Daniele Sorrentino al contrabbasso ed Elio Coppola alla batteria.
Il 2 agosto alle ore 22,00 presso la Cavea del Parco Colesanti la pianista Armanda Desidery propone il suo ultimo progetto La stanza dei colori insieme ai bravissimi Guido Russo al basso elettrico e Marco Fazzari alla batteria.
Il festival si conclude il 3 agosto presso Largo Giovanni d’Aquino dove l’Associazione Il Giardino dei Sogni, organizza alle ore 21,00 un apericena a pagamento il cui incasso sarà devoluto per la realizzazione di interventi nel sociale. Alle ore 22,00, con ingresso libero, si esibisce il duo A Bassa Voce, composto da Claudia Valtinoni alla voce e Toni Moretti al basso elettrico e loop station, accompagnato da un prestigioso String Quartet composto da alcuni dei migliori musicisti delle orchestre da camere venete.
 Quanto a “Jazz’Inn”, promossa dalla Fondazione Ampioraggio, aprirà nuovi scenari dalla rivoluzione digitale nella pubblica amministrazione e nell’organizzazione del lavoro, con alcuni tra i più significativi protagonisti della scena dell’innovazione nazionale e internazionale. I bar del paese si trasformeranno in meeting rooms per aperitivi di business, nei quali aziende come TIM, Italdata, Citel Group, Kelyon, Banca del Sud, Banca Sella e diverse altre incontreranno aziende e startuppers per cercare soluzioni innovative da portare sul mercato e finanziare. Nel corso della tre giorni saranno presentati insieme agli autori i volumi ”Smart Spending” di Ivo Allegro e Roberto Formato e “Soft Revolution” di Filomena Tucci per discutere su come l’innovazione possa rappresentare un volano di sviluppo non solo economico per il Paese.