PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

24/09/17

MUSICA - Mario Romano quintet: omaggio a Padre Pio, nel segno del jazz

di Emilio Spiniello

Il freddo settembrino non ha fermato il pubblico di Pietrelcina per la serata jazz dedicata a Padre Pio. In piazza SS Annunziata il concerto evento del Mario Romano Quintet, il noto musicista jazz italo canadese accompagnato dalla sua valorosa squadra. Il pianista ha incantato con i propri successi ed arrangiamenti con il suo sound che davvero unisce i popoli. Ad introdurre la serata il padrone di casa, Enzo Palumbo, da anni organizzatore dell'evento "Una voce per Padre Pio". Presenza eccezionale quella dell'attrice Lina Sastri, la quale ha spiegato in poche battute cosa è e cosa rappresenta il genere jazz.
Sul palco, oltre a Romano, il veterano ed erede naturale di Coltrane Pat LaBarbera al sax, il contrabbassista di origini siciliane Roberto Occhipinti, il talentuoso Mark Mclean alla batteria e il compositore e arrangiatore William Sperandei alla tromba. Davvero vasto il repertorio musicale eseguito : “Non Dimenticar” (Redi); “Norwegian Woods” (Beatles); “Sunshine of Your Love” (Eric Clapton); “Someday My Prince Will Come” (Frank Churchill); “Good Night I Love You Bye” (suonata da Nahre Sol); “Estate”; “Night in Tunisia”; “Padre Pio” (composta dall’artista in onore del Santo di Pietrelcina); “Tarantella Napoletana”; “Mamma” (Bixio). Toccante il momento in cui Romano ha raccontato la storia di una donna, talento dei sobborghi popolari di New York, straordinaria pianista con una storia difficile alle spalle, la quale ha ricevuto meritati applausi dai presenti. Romano ha dialogato con il pubblico mettendo a nudo i segreti di questa musica apprezzata in tutto il mondo. Il tour del quintetto jazz proseguirà in Israele, poi Giappone e ritorno in Canada. Il concerto sarà trasmesso in differita su Rai International. Presente in prima fila il sindaco di Pietrelcina, Domenico Masone. La regia è stata curata da Francesco Testi.