PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it

Spettacoli - Eventi Culturali - Recensioni - Interviste

INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

24/05/14

BENEVENTO - Stipulato accordo di collaborazione tra Anspi e Unicef per attività di Educazione e promozione culturale

Presso la sede UNICEF di Benevento, il Presidente ANSPI, Rosario De Nigris e il Presidente UNICEF, Carmen Maffeo, hanno sottoscritto un accordo di collaborazione volto a realizzare attività di Educazione e promozione culturale riguardo a progetti di servizio civile volontario.
La collaborazione fra ANSPI e UNICEF, oggi formalizzata, è una realtà consolidata da vari anni e l’UNICEF ha sempre accolto e promosso le attività canore e teatrali dei tanti minori impegnati dall’ANSPI a contrasto del disagio sociale.
L’accordo di collaborazione ha l’obiettivo di essere molto operativo su attività importanti come:
- promuovere i diritti dei minori e fare in modo che la loro opinione venga   debitamente considerata e incida concretamente su tutti gli aspetti dello sviluppo locale;
-promuovere iniziative a favore dei minori in disagio o svantaggio sociale;
- promuovere attività di monitoraggio sulla condizione giovanile del Rione Libertà:
- coinvolgere i giovani e le loro famiglie in iniziative di solidarietà ( Adotta una Pigotta) e in campagne mirate al cambiamento sociale proposte dall’UNICEF.
Si cercherà la collaborazione delle scuole, delle parrocchie e delle organizzazioni sportive del Rione  Libertà e si sperimenterà una didattica prassica e interattiva per proporre ai ragazzi contenuti importanti.
“I ragazzi protagonisti del loro stesso apprendimento”: alla fine l’obiettivo vero dell’accordo di collaborazione fra ANSPI e UNICEF è proprio questo.
La prima iniziativa, già concordata, sarà “ la staffetta della solidarietà” nell’ambito della Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per le vaccinazioni. I ragazzi impareranno concretamente quanto sia complicato vaccinare i bambini nelle zone disagiate del mondo e quanto sia importante aiutare gli operatori UNICEF a proteggere i vaccini mediante “la catena del freddo”.