PARLIAMO DI...


21/07/21

MOSTRE - "Napoli Expò Art Polis", il "Rinascimento Partenopeo" al PAN, dal 21 luglio al 6 settembre. Ospite a sorpresa Rosalia Porcaro


NAPOLI
- Torna con l’estate l’appuntamento annuale con le arti figurative. Giunta alla sua VII edizione, Napoli Expò Art Polis, la rassegna dedicata alla creatività made in Naples e non solo, avrà luogo nel salotto buono della città, il PAN-Palazzo Delle Arti di via Dei Mille, dal 21 luglio al 6 settembre. Tema dell’edizione 2021 è il Rinascimento Partenopeo, l’uscita dal buio di un periodo storico singolare e la rinascita attraverso l’espressività dell’arte.

Sono circa cinquanta gli artisti in mostra, in un percorso espositivo diviso in cinque settori: Scatti, Materia, Segni, Visionari, Nuova genia mediterranea.
Questa edizione sarà dedicata al compianto scultore Luigi Mazzella, con una sala allestita con una selezione di opere del maestro, grazie ai figli Mariano e Laura. Anche TOKIOcittà olimpica 2021 avrà il suo spazio dedicato con il progetto “TOKIO 365” del fotografo Virginio FAVALE. Immancabile, come in ogni edizione della nostra rassegna. “L’ospite a sorpresa”, che quest’anno sarà l’eclettica artista ROSALIA PORCARO con una sala dedicata al suo percorso pittorico dal titolo L’Arte dell’INCANTO.
Napoli Expò Art Polis è un progetto ideato, diretto e curato da Daniela Wollmann per l’associazione RivoluzionART/CreativiATTIVI, in collaborazione con l’assessorato all’Istruzione, alla cultura e turismo del Comune di Napoli. Per questa edizione ci si avvale della collaborazione dell’architetto Bruno Cuomo per l’allestimento, e di ARCSTUDIO per le referenze grafiche e fotografiche.

20/07/21

PREMI - La Città di Benevento in corsa per il riconoscimento di Capitale Italiana del Libro 2022


BENEVENTO
– Il sindaco Clemente Mastella,e l’assessora alla Cultura, Rossella Del Prete, comunicano che la Città di Benevento è in corsa per il riconoscimento di  Capitale Italiana del Libro 2022.

Con la Legge 13 febbraio 2020, n. 15, e con il Decreto del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo n. 398 del 10 agosto 2020, è stato pubblicato il bando per il conferimento per l’anno 2022 del titolo di «Capitale italiana del libro».

La Città di Benevento ha ottenuto,  per gli anni 2018 – 2019 e 2019-2021 il riconoscimento della qualifica di “Città che legge”, istituito dal CEPELL - Centro per il Libro e la Lettura afferente al MIBACT in collaborazione con l’ANCI a favore dei comuni italiani impegnati a riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

La procedura di conferimento del titolo di «Capitale italiana del libro» per l’anno 2022 si pone, tra gli altri, i seguenti  obiettivi: a) il miglioramento dell’offerta culturale, la crescita dell’inclusione sociale e il contrasto della povertà educativa, in considerazione delle esigenze della comunità locale di riferimento; b) il rafforzamento della coesione e dell’inclusione sociali, nonché dello sviluppo della partecipazione pubblica; c) l’utilizzo delle nuove tecnologie, anche al fine del maggiore coinvolgimento dei giovani e di altre categorie a rischio di esclusione sociale e dalle innovazioni tecnologiche, quali gli anziani e i disabili; d) la promozione dell’innovazione e dell’imprenditorialità nei settori culturali e creativi; e) il conseguimento di risultati sostenibili nell’ambito dell’innovazione culturale, anche con riferimento all’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU; f) diffondere l’abitudine alla lettura e favorire l’aumento del numero dei lettori, valorizzando l’immagine sociale del libro e della lettura nel quadro delle pratiche di consumo culturale; g) promuovere la frequentazione delle biblioteche e delle librerie e la conoscenza della produzione libraria italiana, incentivandone la diffusione e la fruizione; h) valorizzare le buone pratiche di promozione della lettura realizzate da soggetti pubblici e privati, rafforzandone la collaborazione; i) valorizzare la diversità della produzione editoriale; l) promuovere la dimensione interculturale e plurilingue della lettura nelle istituzioni scolastiche e nelle biblioteche. 2. Possono candidarsi per il conferimento del suddetto titolo i Comuni.

19/07/21

IL FESTIVAL - "Sui sentieri degli Dei"-X edizione: torna ad Agerola la kermesse di musica, teatro, letture, incontri, premi


 

Prende il via mercoledì 21 luglio la decima edizione del festival SUI SENTIERI DEGLI DEI. Quaranta eventi per il cartellone più ricco di sempre che fino al 6 settembre animerà Agerola e l’area dei Monti Lattari e dell’Alta Costiera Amalfitana con musica, teatro, letture, incontri, grandi ospiti della cultura e dello spettacolo, premi prestigiosi.

La rassegna che d’estate accende i riflettori sugli impareggiabili scorci e percorsi a picco sul mare tra Capri e Punta Licosa anche quest’anno, nel rispetto dei protocolli di sicurezza, si svolgerà principalmente in due luoghi: il settecentesco Palazzo Acampora e il suggestivo Parco della Colonia Montana, oggi sede del Campus Universitario Principe di Napoli, mantenendo la formula itinerante solo a Ferragosto, nella notte tra il 14 e il 15, per i festeggiamenti all’Alba magica in alta quota sul Monte Tre Calli, dove ci si lascerà cullare dalle note del classico concerto al sorgere del sole del Gruppo bandistico “Città di Agerola”.

Alessandro Siani, Andrea Sannino, Elio, Erri De Luca, Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini, Corrado Tedeschi, Marisa Laurito, Nicola Piovani, Ermal Meta, Fabio Armiliato, Arisa, Gene Gnocchi, Fabrizio Moro, Giuliana De Sio e Alessandro Haber, Claudia Campagnola e Marco Morandi, Paolo Conticini, Federico Moccia, Noa sono solo alcuni dei tanti ospiti attesi quest’anno ad Agerola.

Siamo enormemente orgogliosi di annunciare un cartellone straordinario che rimarrà nel cuore di tutti - afferma il sindaco Luca Mascolo - Siamo arrivati al decimo anno di un Festival che abbiamo voluto fortemente organizzare per respirare le suggestioni artistiche che ci piacciono e che trovano le basi nel recupero della memoria storica in un territorio che l’aveva perduta, con i tre Premi dedicati a Bracco, Cilea e Di Giacomo, e nella valorizzazione delle bellezze e dei paesaggi, con la ricca e articolata rete sentieristica di cui tutto il mondo parla. Sono stati splendidi anni in cui il Festival si è confermato un circuito privilegiato, capace di stimolare la curiosità e favorire lincontro tra la cultura e la gente. Abbiamo visto il Festival crescere, diventare grande fra i grandi, maturare e cambiare, adattandosi alle esigenze del pubblico, sostenuti dagli applausi che hanno scaldato i cuori e donato l’entusiasmo per fare sempre meglio e sempre di più. Ora il desiderio è di lasciarci alle spalle questi mesi davvero complicati a causa dellemergenza sanitaria. Anche quest’estate nonostante tutto ci siamo e nonostante il difficile anno non ci siamo fermati per poter offrire alle persone la possibilità di assistere in sicurezza a eventi culturali di rilievo e creare speranza e fiducia nel futuro. Sarà un’edizione ricca di contenuti, di grandi artisti che per la prima volta onorano della loro presenza la nostra rassegna, ma anche di graditi ritorni. L’assoluta qualità del cartellone ci inorgoglisce e rende ancora più potente il messaggio che vogliamo lanciare da Agerola: siamo pronti a ripartire e vogliamo farlo attraverso la voce, la musica e le parole di interpreti che sanno regalare emozioni come pochi altri.

CONCORSI - "Culture e Letture" ripropone "Sentire di Donna", ecco il bando della seconda edizione

 


BENEVENTO - L'Associazione Culturale Culture e Letture indice il Concorso letterario “Sentire di donna”.

Il tema della II edizione è “Quella volta che ho deciso di vivere la mia vita”, a partire dalle suggestioni di Sibilla Aleramo che in una lettera dell’11 luglio 1927, scriveva “Diversa da ogni altra, insostituibile, sola e di me stessa signora”.          

Il Concorso è indetto per la produzione di opere letterarie ed il conferimento del premio puramente simbolico rappresenta il riconoscimento del merito personale e un titolo d'incoraggiamento nell'interesse della collettività per la promozione del mondo femminile.

La scadenza è fissata al 20 Ottobre 2021

17/07/21

CONCERTI - "Sannio music festival", Paolo Fresu chiude la rassegna omaggiando Chet Baker.

 


BENEVENTO - (M.I.) Si chiude nel migliore dei modi la rassegna Sannio Music Fest#21 con l'omaggio di Paolo Fresu, Dino Rubino (pianoforte) e Marco Bardoscia (contrabbasso) al grande Chet Baker. Chet, come ha sottolineato Fresu nel corso della serata, è stato tra i più grandi musicisti del suo periodo. Bisogna fare un distinguo, però, tra il Chet musicista e raffinato cantante, con il Chet uomo, un personaggio con tante fragilità. "Questo aspetto, però, interessa poco. Quello che conta - ha affermato Fresu - è la musica che questo grande musicista  ci ha lasciato". Sul palco del teatro romano i tre musicisti hanno rappresentato Chet Baker come meglio non si poteva. Ci sono stati momenti difficili da descrivere. La grande empatia dei tre maestri ha coinvolto tutti i presenti, i quali hanno mostrato grande attenzione e partecipazione. Il caldo e corposo suono della tromba di Fresu, l'eleganza, la delicatezza e l'armonia delle note prodotte da Dino Rubino, unite alla linea armonica impeccabile del contrabbasso di Marco Bardoscia, hanno fatto il resto.

15/07/21

PROSA - Il viaggio di "Teatro in cammino" riparte il 15 luglio. Nel progetto anche la Eidos e la Solot

 


BENEVENTO,NAPOLI, POMIGLIANO, S.MARIA C.V ., PIOPPI -
La Carovana artistica di Teatro in Cammino, che propone spettacoli per famiglie e ragazzi, arriva per il prossimo fine settimana, dal 15 al 19 luglio, a Benevento, Napoli, Pomigliano d’Arco, Santa Maria Capua Vetere e Pioppi, frazione di Pollica.

Teatro in cammino è un progetto ideato l’anno scorso per creare una rete di collaborazione post emergenza fra le diverse realtà del teatro ragazzi in Campania a cui fanno parte otto realtà teatrali. L’idea è portare il teatro nelle piazze e nei luoghi all’aperto per regalare momenti di bellezza e divertimento.

Gli spazi di vita pubblica si trasformano in teatri all’aperto, per dare stimoli e sensazioni più vive. Riappropriarsi dei luoghi, magari non più vissuti in questi recenti mesi di chiusura, significa anche restituirli ai cittadini e, in particolare, alle nuove generazioni, dimostrando che essi possono essere e divenire luoghi di socializzazione e allo stesso tempo di cultura.

Tra​ rappresentazioni teatrali e performance di teatro di strada,​ Teatro in Cammino proporrà 40 appuntamenti in dodici location di dieci comuni della Campania.

Giovedì 15 luglio al Mulino Pacifico di Benevento, alle ore 18, La Mansarda dell’Orco è in scena “Passeggiando tra le fiabe”, scritto da Roberta Sandias e diretto da Maurizio Azzurro. Due abitanti magici del bosco introdurranno i personaggi delle fiabe più famose e care ai bambini: Cappuccetto rosso alle prese con il lupo, Hansel e Gretel, La Principessa ed il Principe Ranocchio, e molti altri personaggi in un susseguirsi di sorprendenti ed inaspettati incontri. A seguire, alle ore 19, I Teatrini presenta “Favole della saggezza” di Giovanna Facciolo, da Esopo, Fedro e La Fontaine, con Annarita Ferraro, Adele Amato de Serpis, e Melania Balsamo e con le percussioni dal vivo di Dario Mennella. Ai piedi di un bellissimo albero prendono vita le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà. Le percussioni e le giocose sonorità dialogano dal vivo con i divertenti e ironici personaggi che da Esopo a La Fontaine tramandano sagaci insegnamenti.

14/07/21

L'EVENTO - Premio Troisi: presentata l'edizione XXI, con Brachetti, Brignano e Teocoli. Direzione rinnovata con Maurizio Casagrande


di Maria Ricca

S. GIORGIO A CREMANO - Arturo Brachetti, Enrico Brignano Teo Teocoli e , naturalmente, Maurizio Casagrande, in veste di direttore artistico. Bei nomi ed eventi interessanti, quest'anno, per la ventunesima edizione del "Premio Massimo Troisi", presentato quest'oggi in conferenza stampa dal Sindaco Zinno, dall'assessore comunale alla Cultura De Martino e dallo stesso Casagrande. Sei serate, in tutto, dal 26 al 31 luglio, dedicate all'Osservatorio sulla comicità, alla scoperta di nuovi talenti del sorriso, attori, sceneggiatori, scrittori e registi.

"La presenza di Casagrande - sottolinea il Sindaco Zinno - varrà a dare una marcia in più al Premio, portando in città gli artisti fra i più noti del panorama nazionale, offrendo spettacoli di qualità e una selezione di giovani interpreti pronti a calcare le scene in tutta Italia." La prima serata della kermesse sarà dedicata ad Alighiero Noschese, antico e straordinario talento, originario del territorio. Vi saranno poi, su proposta dell'assessore De Martino anche eventi collaterali al Premio, dedicati alle eccellenze nostrane nel campo del teatro, della danza e della musica.

Il direttore Casagrande ha ricordato che, pur in continuità con quanto di valido è stato fatto finora, intende dare nuova linfa al Premio e questo nel segno del pensiero e della mentalità di Troisi, "che seppe mantenere inalterata e lucente tutta la sua napoletanità, senza accettare che questa divenisse un limite o fosse ridotta ad un mero  fatto locale e folcloristico."

Tutti gli eventi si svolgeranno a Villa Bruno, nel parco appena restaurato, aperto interamente al pubblico.

Di seguito il programma del Festival, organizzato e promosso dalla Città di San Giorgio e realizzato con il contributo della Regione Campania.

PROSA - "Teatri di Pietra", nei siti archeologici casertani, tornano i temi classici e il mito




S.MARIA CAPUA a V., TEANO, MADDALONI - Quest’anno, dopo la breve parentesi del 2020 in occasione del ventennale di Teatri di Pietra, la rassegna torna in Campania con un’interessante programmazione, segno di una consolidata collaborazione. I tre Comuni del casertano, S. Maria Capua a V., Teano e Maddaloni,  e la Sovrintendenza hanno deciso di essere sensibili promotori di una “rinascenza”, ponendo in primo piano il patrimonio storico ed artistico dei rispettivi territori, come nuovo centro di aggregazione.

I suggestivi siti archeologici dell’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua Vetere, il Teatro Romano di Teano e il Museo Archeologico di Calatia a Maddaloni, ospiteranno un interessante programma, in cui i temi classici e il mito diventano “materia sensibile”, per un confronto con il contemporaneo attraverso il rito del teatro, in luoghi in cui paesaggio, tradizione e arte rappresentano un connubio straordinario e unico.

Lo spettacolo e i beni culturali, la cultura della fruizione e quella della tutela del patrimonio, la crescita socio-economica e lo sviluppo sostenibile – sottolinea l’ideatore Aurelio Gatti - possono, attraverso la rete dei teatri antichi e delle aree monumentali, mappare, (ri)disegnare e offrire quella dorsale di arte, cultura e creatività, peculiarità distintiva del nostro Paese. Da queste riflessioni si è sviluppato, ventuno anni fa, il progetto Teatri di Pietra, nato nell’area del casertano. La programmazione dell’intera Rete dei Teatri di Pietra offre una grande opportunità non solo sotto il profilo dell’offerta culturale, ma anche per le connessioni e le ricadute che determina nell’economia e nello sviluppo socio-culturale del territorio”.

Monumenti e paesaggi di un territorio, continuamente da scoprire e da condividere, che ospiteranno, da giovedi 15 luglio a sabato 7 agosto, tredici appuntamenti di teatro, teatro musicale e danza con numerose novità, che hanno in comune l’originalità della rilettura del tema classico, coniugato con i luoghi e declinato nelle sue diverse anime.

11/07/21

PROSA - "Teatro di Cortile 2021", Sergio Rubini, Patrizio Oliva e Massimiliano Gallo in scena nella quarta settimana della rassegna




NAPOLI - Sarà il divertente racconto in forma “confidenziale” di Sergio Rubini (nella foto)  a inaugurare la quarta settimana di Teatro di Cortile 2021 nel suggestivo palcoscenico di Palazzo Firrao Napoli, rassegna ideata e organizzata dal Teatro Pubblico Campano che quest’anno, s'inserisce nella programmazione de “La Campania è Teatro, Danza e Musica”.

L’intera rassegna, declinata verso forme teatrali primarie, intime, quasi confidenziali, farà segno alla prossimità tra palco e platea come condizione necessaria di ogni rappresentazione, ma anche strutture minime e più complesse per l'impegno di attori, registi, musicisti e di tante altre figure professionali, a testimoniare l’originario impegno dietro ogni gesto, ogni parola, ogni suono.

Tre allestimenti in scena, fra lunedì 12 e domenica 18 luglio alle ore 21.00, animeranno il cortile del palazzo storico, tra i più belli del capoluogo partenopeo, che provano a suggerire come il teatro debba ripensare se stesso insieme con il pubblico, trovando, o semplicemente riscoprendo, una forma di parola e di ascolto nuove e più intense, e che traggono forza e significato anche dal particolare e difficile momento storico dello spettacolo dal vivo.

La quarta settimana di programmazione prenderà il via, lunedì 12 luglio, con Sergio Rubini in Ristrutturazione ovvero disavventure casalinghe raccontate da Sergio Rubini, accompagnato dalle musiche eseguite dal vivo da Musica da Ripostiglio. E’ il racconto della ristrutturazione di un appartamento, un viavai di architetti e ingegneri, allarmisti e idraulici, operai e condòmini. Una pletora di personaggi competenti e incapaci, leali e truffaldini, scansafatiche e operosi fino all’esaltazione che si avvicendano nella vita dello sfortunato padrone di casa stravolgendola senza pietà.

Martedì 13 luglio, sarà la volta di Patrizio vs Oliva, da “Sparviero - La mia storia” di Patrizio Oliva e Fabio Rocco Oliva, con Patrizio Oliva e Rossella Pugliese, per la regia di Alfonso Postiglione. Il Campione olimpico medaglia d’ora a Mosca nel 1980 porta su un ring immaginario il racconto della sua vita tormentata.

Ultimo appuntamento della settimana, domenica 18 luglio, sarà con Massimiliano Gallo in Resilienza 2.0, che torna in scena dopo il periodo più strano, problematico, difficile dei nostri tempi. Con lo stile e l’ironia ci regalerà le sue “comiche istruzioni per risorgere da un disastro”.

Per maggiori informazioni su Teatro di Cortile 2021 sono attivi il numero 3405813551 (dal lunedì al venerdì, ore 10.00/19.00) e l’indirizzo email info@teatrofirrao.it. I biglietti sono disponibili online sul sito www.teatrofirrao.it e su www.vivaticket.com

 

 

07/07/21

TEATRO - "Tu che naso hai?": torna Pinocchio nello spettacolo finale del progetto "Scuola di Continuità", a Piano Cappelle il 9 luglio


BENEVENTO - 
 Tu che naso hai”?: il mito creato da Collodi rivive Venerdì 9 luglio prossimo alle ore 19.30 presso il Musa (“Polo museale della tecnica e del lavoro in agricoltura”) in contrada Piano Cappelle di Benevento, con lo spettacolo finale del progetto “Scuola di comunità”.

L’evento, che si realizza grazie al supporto della Società “Sannio Europa” partecipata della Provincia, è l’azione conclusiva del progetto “Scuola di Comunità”, avviato e coordinato dalla Coop Social “Lab 76” e dai soggetti partner I.C. “Rita Levi Montalcini”, I.C. “San Giovanni Bosco”, I.I.S. “Virgilio”, I. C. Telese Terme, cooperativa sociale onlus “Bartololongo” e associazione “Exit Strategy”.

DANZA - L'Orchestra Filarmonica ed il Balletto di Benevento insieme per "Le quattro stagioni" di Vivaldi


BENEVENTO
 Domenica 11 luglio 2021 presso il Teatro romano di Benevento, alle ore 19.00 andrà in scena l'evento artistico “Le quattro stagioni”. Un concerto costruito sul concetto di musica a programma, avente come fulcro l’esecuzione del capolavoro originale vivaldiano (i primi 4 concerti solistici da Il cimento dell’armonia e dell’inventione: La primavera, l’estate, l’autunno e l’inverno, per l’appunto) affidata alla voce del violino solista di Clarissa Bevilacqua - vincitrice dell’International Mozart Competition Salzburg 2020 (Primo premio, Premio del pubblico e Premio speciale per la migliore interpretazione di un brano di Mozart), unica italiana nella storia della competizione - e alla narrazione dinamica e gestuale di Anbeta Toromani ed Alessandro Macario, due dei più interessanti danzatori del panorama nazionale; tali artisti, insieme all’orchestra e alla compagnia,  porteranno gli spettatori  nel mondo visionario del ‘prete rosso’. Ad aprire la serata il concerto per violino ed orchestra n. 5 K 219, in la maggiore di W. A. Mozart, sempre affidato all’esecuzione della giovanissima Bevilacqua.  La VII Stagione dell’Orchestra Filarmonica di Benevento è realizzata con il contributo del Ministero della Cultura e della Regione Campania e con il patrocinio morale del Comune, Provincia di Benevento ed in collaborazione con la Direzione regionale dei Musei della Campania - Teatro romano di Benevento. I biglietti possono essere acquistati in prevendita presso il Café Le Trou (corso Garibaldi - Benevento), la sera del concerto all’ingresso del Teatro e online sul sito: i-ticket

ARTE - L'artista Daria Bollo dona sua opera gigante, uno stetoscopio, all'Ospedale San Pio, con l'invito alla donazione di sangue


BENEVENTO
-  Il presidente del premio internazionale Iside, dott. Maurizio Caso Panza, comunica la donazione dell’opera dell’artista Daria Bollo  dal titolo “Ascoltare la vita” all’Ospedale San Pio di Benevento e  raffigurante uno stetoscopio gigante circa 2,5 m e che ne riproduce ogni dettaglio, a significare la necessità di ascoltare le richieste degli utenti e di chi soffre.

L’opera già esposta e premiata durante la VIII edizione del premio internazionale Iside svolta in maniera virtuale nel dicembre dello scorso  anno, vedeva coinvolti fra l’altro le opere di 97 artisti da varie parti del mondo il cui tema era quello degli “Eroi quotidiani” con la quale l’arte omaggiava il grande lavoro svolto dai sanitari in Italia e nel mondo. La stessa verrà collocata all’ingresso interno del padiglione San Pio nei pressi della sala d’attesa.

In linea con la donazione dell’opera il dott. Maurizio Caso Panza ha inteso fare molto di più ed eseguire di prima persona la  donazione del sangue coinvolgendo anche gli artisti nella donazione e questo a Benevento e in altre realtà. L’arte ci riferisce il comunicato deve essere specialmente in periodi come questo di grande responsabilità mostrando un operato verso il sociale, coinvolgere le migliori forze possibili come se essa stessa, nata con obbiettivi di bellezza, diviene esempio di valori universali e di virtù.

Donare sangue ora come ora è assolutamente una grande necessità e per monitorare gli effetti del vaccino ma anche per le numerose richieste che ci sono sempre.

06/07/21

PROSA - Teatro di Cortile 2021: Serra, Arminio, Haber, Ovadia e Vergassola, in scena fra ironia, sentimento e dolente tenerezza


NAPOLI - Saranno le parole di Michele Serra a inaugurare la 
terza settimana di Teatro di Cortile 2021 nel suggestivo 
palcoscenico di Palazzo Firrao Napoli, rassegna ideata e organizzata dal Teatro Pubblico Campano che quest’anno, s'inserisce nella programmazione de “La Campania è Teatro, Danza e Musica”.

IL RICONOSCIMENTO - Il 7 luglio il Premio Traiano dell'Unifortunato a Vincenzo Boccia, Andrea Frediani, Marcello Rotili e alla Fondazione Aliph

 


BENEVENTO - L'importante riconoscimento culturale nasce su iniziativa del Centro di ricerca e applicazione tecnologica sul patrimonio culturale dell’Università Giustino Fortunato ed ha l’obiettivo di valorizzare chi si distingue nelle attività di diffusione della cultura.


Quest'anno l'UniFortunato conferirà il Premio Traiano 2021 alla Fondazione Aliph (International Alliance for Protection of Heritage in Conflict Areas, a Vincenzo Boccia – già Presidente nazionale della Confindustria ed attualmente Presidente LUISS, ad Andrea Frediani – Storico e scrittore ed, infine, a Marcello Rotili – Professore emerito di Archeologia cristiana e medievale – Direttore Scientifico del Museo del Sannio di Benevento.


L'Ateneo "Giustino Fortunato" – ha sottolineato il  Magnifico Rettore Giuseppe Acocella - intende riaffermare così la sua opera educativa indicando agli studenti e all'intera comunità beneventana modelli virtuosi di impegno civile, sociale, culturale, economico.


Il Premio Traiano – ha dichiarato il Prof. Livio Zerbini direttore del Centro di ricerca e applicazione tecnologica sul patrimonio culturale dell’Università Giustino Fortunato - è divenuto in poco tempo un riconoscimento importante ai grandi protagonisti della cultura, delle nostri profonde radici storiche, che si sono impegnati nel corso della loro vita nel far conoscere e salvaguardare il nostro grande patrimonio culturale.


L’evento, in ragione delle restrizioni determinate dal Covid-19, si terrà in forma riservata a studenti e laureati UniFortunato.

TEATRO - Il "Pulcinella..." della Eidos il 7 luglio al Progetto CEPELL - “Leggi Bene!...vento. Buone pratiche di lettura in città”

 


BENEVENTO - Andrà in scena domani 7 luglio alle ore 10, presso i Giardini del Teatro De Simone, “Pulcinella e il mistero del castello” della compagnia Teatro Eidos, scritto e diretto da Virginio De Matteo. Lo spettacolo, rivolto alle scolaresche che in questo periodo hanno attuato il Piano Scuola Estate 2021 del MIUR, ma aperto a tutto il pubblico, è uno degli appuntamenti della rassegna AnGHInGò Scuola Estate 2021, organizzata dalla compagnia Teatro Eidos in collaborazione con l’assessore alla Pubblica Istruzione Rossella Del Prete, che ha voluto fortemente sostenere l’iniziativa facendola rientrare nel Progetto CEPELL “Leggi Bene!...vento. Buone pratiche di lettura in città”. La manifestazione, che ha già visto una prima data il 28 giugno scorso, riprenderà a settembre anche con alcuni appuntamenti laboratoriali di “Lettura ad alta voce”.

LIBRI - Culture e Letture presenta “Di verso in verso… di poesia in poesia” il 7 luglio al Teatro Romano


BENEVENTO - Ultimo appuntamento prima della pausa estiva  per le iniziative organizzate da Culture e Letture aps, mercoledì 7 luglio, alle 17:30, al Teatro Romano per ASPETTANDO “Metti una sera un autore al Teatro Romano”, un momento dedicato alla poesia.

“di verso in verso ... di poesia in poesia” il titolo della serata che vedrà l’incontro con tre poete Gioconda Fappiano, Antonella Fusco, Adriana Pedicini accompagnate da Alda Parrella,  padre Antonino Carillo e Milena di Rubbo nelle letture dei loro recenti libri, rispettivamente “Terre di passaggio” ( iod edizioni), “Silenzio eloquente” (RP edizioni) e “Fiordalisi e papaveri” (edizioni Il Foglio)

Ad arricchire il pomeriggio culturale moderato da Elide Apice le incursioni artistiche di Nadia Khomutova e Giorgio De Ieso.
L’iniziativa che rientra nella programmazione di eventi al Teatro Romano grazie alla sensibilità del direttore Ferdinando Creta gode del patrocinio morale del MiC- Direzione generale dei Musei della Campania.

L’iniziativa si terrà nel rispetto della normativa anticovid, preferibile la prenotazione al 3496672566


02/07/21

DANZA - Torna in scena "Oltre la linea" , rassegna dedicata ai linguaggi del contemporaneo



BENEVENTO - Al via l’XI edizione di Oltre la linea, la rassegna dedicata ai linguaggi del contemporaneo attraverso l’espressione corporea. Dal 14 al 29 luglio, 7 compagnie di danza e un gruppo musicale si alterneranno su differenti palcoscenici, in ben 9 eventi in giro per la Campania. La programmazione si inserisce nel progetto esteso La Campania è Teatro, Danza e Musica, promosso da ARTEC/Sistema MED in collaborazione con SCABEC Società Campana Beni Culturali e Fondazione Campania dei Festival.


Oltre la linea nasce nel 2010 per volontà dell’associazione Itinerarte, presieduta da Rosario Liguoro, con l’intento di mettere più realtà associative operanti nell’ambito della danza contemporanea. La rassegna intende superare le modalità consuete di rappresentazione per una creazione artistica che vada oltre l’individualità espressiva di ciascuna realtà. Sin dai suoi esordi Oltre la linea è stata pensata per i borghi e i piccoli spazi delle città metropolitane. La sua vocazione è dunque quella di avvicinare il danzatore al pubblico creando un rapporto di affinità emozionale.

L'INIZIATIVA - Parte la campagna #artistiperiltana a favore del crowdfunding per sostenere TANA - Terranova Arte Natura


E’ attiva su Produzioni dal Basso la campagna a sostegno di TANA, un’oasi di tutela ed educazione ambientale attraverso le arti sita nel Sannio beneventano


Tana nasce da un’idea di Marco Papa e Tiziana De Tora, attivisti e ambientalisti che hanno scelto di tornare alle proprie radici e al paese di origine della famiglia di Marco fondando il TANA - Terranova Arte Natura, un’oasi di tutela ed educazione ambientale attraverso le arti, sita nel Sannio beneventano.
Con Artstudio’93, un’associazione culturale senza scopo di lucro, da diversi anni svolgono laboratori di tutela ambientale, progetti socio-culturali e formazione dei giovani, oltre ad essere i curatori ed ideatori dell’evento internazionale Happy Earth Days, dedicato alla Giornata Mondiale della Terra.
L’obiettivo: quello di tutelare, promuovere e valorizzare i beni di interesse artistico, storico e paesaggistico con attività di carattere socio-culturale, per sollecitare l’impegno civile e sociale dei cittadini.p0a
 

MUSICA - Le note delle canzoni di Mina al Teatro Romano per il SannioMusicFest#21

 


di Alda Parrella

  Ieri sera le note hanno riempito il Teatro Romano di Benevento come le lucciole che sembravano muoversi seguendo il ritmo che saliva dal piano, dal contrabbasso e dalla batteria dei tre grandissimi musicisti Danilo Rea, Massimo Moriconi e Alfredo Golino.

Il formidabile trio ha reso omaggio a Mina per i suoi 80 anni riproponendo in chiave jazz alcune delle sue più famose canzoni e la cui voce risuonava sul palco come fosse presente lì, insieme a loro.

Ci hanno fatto canticchiare e divertire come si sono divertiti loro dialogando con i loro strumenti finalmente  di nuovo insieme a "costruire bellezza" come ha detto Massimo Moriconi, "dopo un periodo difficile".

30/06/21

TEATRO - Brividi d'Estate 2021, al Real Orto Botanico: da sabato 3 luglio, teatro musica e letteratura per i vent'anni della rassegna

 


NAPOLI
“Per ogni minuto che teniamo gli occhi chiusi perdiamo sessanta secondi di luce”. E’ da questo incalzante pensiero che ha preso vita il programma di Brividi d’Estate 2021, ventesima edizione della storica rassegna organizzata da Il Pozzo e il Pendolo Teatro di Napoli che, da sabato 3 luglio 2021 alle ore 21.00, tornerà ad animare, con le sue storie, l'affascinante cornice del Real Orto Botanico di Napoli,.

Nata da un’idea di Annamaria Russo, la rassegna, fra le più longeve della città, è sostenuta dalla sensibilità e la preziosa collaborazione dell’Università Federico II di Napoli, che gestisce il parco, e con il patrocinio del Comune di Napoli.

Per circa quaranta giorni, fino a sabato 7 agosto, il parco più bello di Napoli si trasformerà nel più magico dei teatri immersi nel verde, con un viaggio nelle storie che abbiamo amato di più.

Il progetto di questa ventesima edizione nasce dalla consapevolezza che le difficoltà di questo “viaggio” attuale, alla riconquista della normalità, possono essere superate solo ragionando come un equipaggio. Persone diverse, con storie e ruoli diversi, consapevoli che solo lo sforzo comune potrà condurre alla meta.

Il Real Orto Botanico di Napoli, quest’anno, diverrà spazio condiviso con artisti e compagnie, un luogo nel quale ritrovare fermenti, energia ed entusiasmi. La metà dei giorni di programmazione, infatti, sarà a disposizione, gratuitamente, delle compagnie ospiti.