PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it

Spettacoli - Eventi Culturali - Recensioni - Interviste

INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

09/06/14

Danza moderna, canzoni d’autore e hip-hop ad alta tecnologia: insieme per il Nicaragua

Al Massimo, applaudito spettacolo  degli allievi di Daniela Sorgente, Maura Minicozzi e Willy Sia Vubu, per il progetto “Vision”




di Maria Ricca

“L’arte è quella scintilla che illumina chi sa trasmetterla ed accoglierla.” Parole splendide, quelle dell’avvocato Mario Collarile, delegato CONI,  per descrivere il saggio-spettacolo della “New Dance Sport Center” di  Daniela Sorgente e di “Un mondo in musica”, sezione Accademia della Canzone” , di Maura Minicozzi,  seguite poi dall’esibizione degli allievi di hip – hop di Willy Sia Vubu, che, con “The Amazing Lights Crew”, danza, magia, alta tecnologia,   hanno chiuso al Massimo, una serata domenicale di grandi emozioni.
Associazioni unite sul palcoscenico del Teatro Massimo, grazie all’organizzazione della Pro Loco Benevento, presieduta dal professor Giuseppe Petito, per un progetto di cooperazione sanitaria, il “Vision”, nato per la creazione di un ambulatorio oculistico in Nicaragua, come ha sottolineato Gabriele Bello, presidente dell’ASI e coordinatore del progetto, che ha inteso raccogliere fondi per offrire a chi non può permetterselo l’opportunità di avvalersi di una sanità competente in campo oftalmologico.
Ed è stato subito un alternarsi in scena di danzatori e cantanti, tutti giovanissimi, a sottolineare come il talento si evidenzi immediatamente e dia poi i suoi opportuni frutti, se coltivato bene. E così, in un’atmosfera che dietro le quinte si è fatta sempre più allegra, colorata da applausi e reciproci incoraggiamenti fra i due gruppi di artisti, si son svolti i vari momenti della serata, presentata da chi scrive ed aperta  da Vincenzo Diodato, ballerino-ospite, con le allieve-diplomande del passo d’addio di quest’anno della “New Dance Sport Center”, Grazia Soricelli e Mariateresa Zanchiello (foto in alto, con Diodato e Novellino).  Una coreografia tra ombre e luci, sulle noti struggenti di “Let her go” dei “Passengers”, che ha subito conquistato gli spettatori.
Gli allievi dell'Accademia di Maura Minicozzi
Poi “Il segreto per vincere”, di Maura Minicozzi, eseguito da tutti gli allievi della scuola di canto in scena, diretti dall’insegnante. “Tutti molto giovani – ha sottolineato quest’ultima, ma tutti già affermatisi in provini e concorsi di vario genere, a conferma delle loro brillanti doti.”
Lara Luongo, piccola ed appassionata interprete  di una speciale “On my own”, ricordando Nikka Costa,  Francesca Lepore, Serena Capitolino, Giulia Capitolino, Emanuele Falco, Veronica Mercurio, Maria Giovanna Boscaino, Michele Leale, Gaia Porfido, Valentina Venafra, Rosa Corbo, Alessandra Aquino, Martina De Falco,  si sono alternati nell’esecuzione di canzoni d’autore edite ed inedite, spaziando fra generi diversi, senza timore.  
Emozione in sala per le due diplomande, poi, dell’accademia di Daniela Sorgente, Mariateresa Zanchiello e  Grazia Soricelli che, accompagnate dal ballerino Liberato Novellino, hanno eseguito rispettivamente due coreografie di stile neoclassico, dando prova di perizia tecnica, ma anche di agilità estrema, confermando che la danza è connubio ideale di arte e di atletica. Ad entrambe l’insegnante ha consegnato targhe e diploma di fine corso, divisa, ha detto “fra la soddisfazione legittima  di aver condotto le proprie  allieve alla conclusione naturale degli studi ed il rimpianto naturale nel vederle andar via, perché possano spiccare il proprio volo nella vita personale ed artistica”.
Spazio ancora all’esibizione delle allieve del corso curato da Willy Sia Vubu, con le suggestioni dell’hip hop e della break-dance.
 Prima della fine, però, ecco “Grease”, l’immortale musical portato al successo da John Travolta ed Olivia Newton-John. Un concentrato di pura energia, di divertimento vero per tutti i danzatori sul palco, su coreografie di Daniela Sorgente, che da trentuno anni regge le sorti della sua “New Dance Sport Center”. Coinvolgenti le dinamiche esibizioni di Liberato Novellino e Vincenzo Diodato, che si sono alternati nella parte di Danny, esprimendosi in atletiche acrobazie e saltando addirittura dal palco in platea, mentre a Sandy hanno dato corpo e volto le due diplomande Zanchiello e Soricelli.

Tutti sul palco, infine, a ringraziare il pubblico, danzatori e cantanti. La conclusione è stata affidata agli interpreti dell’Accademia della Canzone di Maura Minicozzi, che hanno regalato agli spettatori la  corale “Happy”, invitando il pubblico ad affrontare la vita con energia, ma anche  serenità ed un pizzico di spensieratezza. 

Foto-gallery della serata