PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it

Spettacoli - Eventi Culturali - Recensioni - Interviste

INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

28/08/15

TEATRO - "Città spettacolo", la sesta dopo trenta, l'ultima dell'era Baffi

In scena  l' "Orestea" "infinita" di Mariano Rigillo, l'amore raccontato da Luciano Melchionna e l'omaggio a Verdi e Cole Porter del Conservatorio di Benevento

di Maria Ricca

La “sesta dopo trenta”, l’ultima dell’era Baffi. “Città Spettacolo”, "sul tema "Miti, Eroi, Gente Comune"  ritorna dunque fra noi, nei due finesettimana del  4-5-6 settembre e dell’11-12-13 settembre. Sei giorni in tutto, dove tutto ci sta, per dirla con un “calembour”, grazie anche al titolo "ecumenico", presentati nel clima afoso di una conferenza stampa, sempre frequentatissima e sempre un po’ kermesse, nonostante gli anni  e un po’ di stanchezza malcelata, in verità, per il rito, a cui pure nessuno si sottrae,
perché esserci significa comunque voler far parte del gioco fino in fondo, indipendentemente dal ruolo che si ricopre, sia quello di giornalista, spettatore, attore o semplice curioso.  Tutti, però, “addetti ai lavori” e tutti, decisamente, desiderosi di essere “persone informate dei fatti”. Quest’anno interpreti LIS (Lingua Internazionale dei Segni) hanno tradotto quanto detto, a beneficio degli spettatori non udenti.
E così, con il garbo e l’elegante brio che son parte dominante del suo carattere, Giulio Baffi, per l’ultimo anno direttore artistico di “Benevento Città Spettacolo”, ha snocciolato via via notizie sugli
appuntamenti più interessanti del ricchissimo programma, ancorché concentrato in così pochi giorni, non senza aver prima esaurito i ringraziamenti per chi gli è stato vicino in questi anni, dal punto di vista tecnico ed organizzativo, oltre che amministrativo, naturalmente, a partire dall’Assessore Comunale alla Cultura Del Vecchio, definito “uomo discreto ed elegante”: “Cominciamo col dire – ha sottolineato – che in cinque anni il Festival ha incassato 181.177 euro e 40 mila presenze, valorizzando e coltivando le professionalità di chi vi ha lavorato in questo periodo ed è cresciuto nel progetto. Ora per me, che seguo la manifestazione da trentacinque anni, appassionandomi entusiasta all’idea che fu di Gregoretti e per il quale il Festival è parte integrante anche della  storia personale e professionale, è tempo di fare un passo indietro e tornare ad occuparmi della manifestazione come spettatore e cronista.” Niente rimpianti, però, ma solo ringraziamenti per la città, poiché, nonostante le difficoltà economiche incontrate, quello che si desiderava è stato sostanzialmente fatto, anche se si sarebbe potuto fare molto di più, . 
Poi, il via alla descrizione del programma: “Questa edizione è caratterizzata da tre prime importantissime. Il pezzo forte è, naturalmente l’ “Orestea” di Eschilo, nell’interpretazione di Mariano Rigillo, diretto da Luca De Fusco, al Teatro Romano. Tre ore di spettacolo,  sabato 12 e domenica 13 settembre, con una di pausa, dalle 19 alle 23, per raccontare l’immortale vicenda di amore e morte, messa in scena da Eschilo, in uno spettacolo classico con allestimento contemporaneo molto interessante. Fra gli interpreti, accanto al Maestro, si distinguono Elisabetta Pozzi, Angela Pagano, Claudio Di Palma, Anna Teresa Rossini e la beneventana Francesca De Nicolais, sempre più apprezzata dagli autori e dai registi del teatro che conta.
Di grande interesse, poi, il 5 settembre, al De Simone, è “L’amore per le cose assenti”, scritto e diretto da Luciano Melchionna, autore sensibilissimo e geniale, che è già a Benevento da diverse settimane per provare il suo allestimento e così lo ha descritto, in conferenza stampa: “L’amore per le cose assenti”, storia di Giulia, quarantasei anni, è un attacco alla falsità dei rapporti umani, e racconta dell’incapacità di amare, ma anche del rischio di uccidere, metaforicamente, chi ci è accanto, sempre in agguato.  

Domenica 6 settembre, alle 21,30, all’Arco del Sacramento, c’è l’omaggio a Cole Porter, la jazz night di “Leggero, ma non troppo”, dedicata all’autore, progetto del Dipartimento Jazz del Conservatorio di Benevento, presentato dal direttore Ilario, che ha ricordato come il “Nicola Sala” , grazie ai molti iscritti, non sia più realtà Cenerentola nella Regione, ma polo di spicco. E all’Orchestra dell’Istituto è affidato, come di consueto,anche il Galà di apertura, dedicato al mito di Giuseppe Verdi raccontato dalle sue donne, e, naturalmente, il “Concerto all’Alba”, appuntamento ormai di tradizione, alle 6 del mattino, all’Hortus Conclusus, quest’anno con il “Brass Eventum Ensemble” e il musicista Gianluca Camilli. Fino a “Il Pesciolino freddoloso diventa Re”, piccolo musical in programma al Massimo venerdì 11 settembre. 
All’Assessore Del Vecchio il compito di ricordare gli appuntamenti di “Raccontami Benevento”, performances ispirate alla storia della città,  domenica 6 settembre, alle 18, presso lo scavo realizzato con il management del “Fatebenefratelli” e quello di sabato 12 settembre, ore 23,30, ai Santi Quaranta, la zona archeologica recentemente ripulita e riscoperta grazie all’impegno dei volontari guidati dal fotoreporter ed operatore culturale Felice Presta. E poi, ancora, l'attenzione a superare le difficoltà dei diversamente abili, con l’allestimento di Percorsi tattili per chi non gode della vista a Palazzo Paolo V, a cura di Informatici senza Frontiere Onlus e la possibilità di gustare anche un “aperitivo al buio”, riutilizzando sensi ormai sopiti, in un incontro-scambio di ruoli, fra vedenti e non vedenti. Vi sarà inoltre la possibilità di assistere ad uno spettacolo teatrale aperto a non udenti e tradotto dagli interpreti LIS.
Appuntamenti di rilievo, per quanto riguarda l’aspetto letterario, quelli con le “Letture stregate”, venerdì 11 settembre, alle 18, all’Hortus Conclusus, a cura di Stefano Petrocchi e Maria Cristina Donnarumma, in compagnia degli scrittori premiati allo Strega o di loro rappresentanti,  e il “Laboratorio di scrittura creativa”, affidato alla giornalista Melania Petriello, al Piccolo Teatro Libertà, l’11-12-13 settembre, dalle 15 alle 19.
Di seguito il programma completo della rassegna, pubblicato anche sul sito www.cittaspettacolo.it

Programma

4 settembre




ore 18,30 Palazzo Paolo V
inaugurazione della mostra
Mitiche visioni – Le antiche tessiture dei laboratori Rubelli nei teatri italiani
a cura de Il Sigillo Gallery
ingresso libero





ore 21.00 Teatro Romano
Serata di inaugurazione
Gran Galà lirico- sinfonico
Il genio amato

il mito di Giuseppe Verdi raccontato dalle sue donne
Orchestra del Conservatorio “Nicola Sala “ di Benevento diretta dal M° Francesco Ivan Ciampa
Coro del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento
Maestri del corso: Adriana Accardo, Antonio Caporaso, Rossella Vendemia
Coro Dauno “U. Giordano” di Foggia
diretto da Luciano Rosario Fiore
Testo, voce recitante e regia di Pacifica Artuso
a cura del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento
Direttore del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento
Giuseppe Ilario
Presidente del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento
Caterina Meglio
ingresso 10 euro

top
sabato 5 settembre
ore 18.00 Ospedale Sacro Cuore di Gesù e scavo archeologico
Raccontami Benevento
performances ispirate alla storia di Benevento
a cura di Giulio Baffi e Giovanni Petrone
in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia della Campania
ingresso gratuito con ticket numerati fino ad esaurimento posti (*)
(*) i ticket numerati per l'ingresso saranno in distribuzione sul luogo dello spettacolo a partire da 30 minuti prima del suo inizio



ore 18,30 Hortus Conclusus
Il flauto magico
da W.A. Mozart ed E. Schikaneder
con Claudio Benegas, Elena Cepollaro, Andrea De Goyzueta, Fabio Rossi
testo e regia Claudio Di Palma
spettacolo itinerante per bambini dai 5 anni in su
ingresso gratuito per bambini fino a 12 anni
ingresso 10 euro per gli adulti
per max 100 spettatori




ore 21,00 Teatro De Simone
L'amore per le cose assenti
scritto e diretto da Luciano Melchionna
con Giandomenico Cupaiuolo, Autilia Ranieri, Her
ingresso 10 euro


ore 22,30 Palazzo Paolo V
Criaturas particulares
di e con Roberto White
ingresso 10 euro

top
domenica 6 settembre
ore 6.00 Hortus Conclusus
Concerto all'alba 
a cura del “Brass Eventum Ensemble” del Conservatorio “Nicola Sala “ di Benevento
ingresso libero



ore 18.00 Ospedale Sacro Cuore di Gesù e scavo archeologico
Raccontami Benevento
performances ispirate alla storia di Benevento
a cura di Giulio Baffi e Giovanni Petrone
in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia della Campania

ingresso gratuito con ticket numerati fino ad esaurimento posti 
i ticket numerati per l'ingresso saranno in distribuzione sul luogo dello spettacolo a partire da 30 minuti prima del suo inizio 




ore 18,30 – TEATRO DE SIMONE
PROMETHEUS#2 - simbolo di un sapere libero oltre il mito
da Eschilo a Robert Lowell
con Antonello Cossia, Paolo Cresta, Valentina Gaudini
ideazione, adattamento e regia Raffaele Di Florio
ingresso 10 euro

ore 20.30 Palazzo Paolo V
Viva Maria! La storia di Maria Senese del Bar Internazionale
scritto e diretto da Laura Jacobbi
con Lucianna De Falco
ingresso 10 euro

ore 21,30 Arco del Sacramento
Leggero ma non troppo - A Jazz night ( and day ) dedicata a Cole Porter
un progetto del Dipartimento di Jazz del Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento
a cura di Ferruccio Corsi, Gianluca Podio, Pacifica Artuso
arrangiamenti musicali di Ferruccio Corsi, Gianluca Podio, Alessandro Bravo e Aldo Bassi
programma musicale eseguito dalla “Nicola Sala Big Band” dei maestri ed allievi del Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento
Katia Cioffi ed Olga Pierri (cantanti) ed un organico musicale di 15 elementi
voce recitante Peppe Barile
testo e regia Pacifica Artuso
Direttore del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento Giuseppe Ilario
Presidente del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento Caterina Meglio
ingresso 10 euro





ore 23,00 Palazzo Paolo V
in collaborazione con Apulia Fringe Festival
Lembos
di Amalia Franco e Alberto Cacopardi
con Amalia Franco
regia Alberto Cacopardi
ingresso 10 euro

top
venerdì 11 settembre



dalle ore 16,00 alle ore 24,00 Antico Palazzo del Centro Storico
Demòni - Frammenti (micropieces della durata di 7 minuti per singoli spettatori per turno)
da I Demoni di Fedor Dostoevskij
Frammento #1 - Marija
di e con Alessandra Crocco e Alessandro Miele
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria – uno spettatore per turno




ore 18.00 Hortus Conclusus
Letture Stregate
a cura di Stefano Petrocchi e Maria Cristina Donnarumma
in collaborazione con Fondazione Bellonci
All'Hortus Conclusus, come di consueto, l'incontro dedicato ai libri del più celebre Premio Letterario italiano
ingresso libero




ore 19.00 Teatro De Simone
Il duello
di Matilde D’Accardi, tratto dall’omonimo romanzo di Joseph Conrad
con Michele Lisi, Carlotta Mangione, Alessandro Marmorini, Matteo Prosperi
regia di Alessandro Marmorini
ingresso 10 euro



ore 20.00 I Santi Quaranta
Raccontami Benevento
performances ispirate alla storia di Benevento
a cura di Giulio Baffi e Giovanni Petrone
in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia della Campania
ingresso gratuito con ticket numerati fino ad esaurimento posti 
i ticket numerati per l'ingresso saranno in distribuzione sul luogo dello spettacolo a partire da 30 minuti prima del suo inizio





ore 20.30 Teatro Massimo
Il Pesciolino freddoloso diventa re
favola musicale per voce narrante, coro, orchestra e corpo di ballo
di Maria Letizia Miranda
musiche scritte e dirette da Renato Gaudiello
coreografie Enzo Mercurio
con la collaborazione della scuola di danza Modern Dance School di Benevento
regia Maria Letizia Miranda
a cura del Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento
ingresso 10 euro




ore 21,30 Arco del Sacramento
La strada per la luna
di e con Maura Minicozzi
Compagnia “Balletto di Benevento” diretta da Carmen Castiello
regia Pierpaolo Palma
ingresso 10 euro




ore 22,30 Palazzo Paolo V
Clitennestra
scritto, diretto e interpretato da Paolo Cutuli
ingresso 10 euro

top
sabato 12 settembre



dalle ore 16,00 alle ore 24,00 Antico Palazzo del Centro Storico
Demòni – Frammenti (micropieces della durata di 9 minuti per singoli spettatori per turno)
da I Demoni di Fedor Dostoevskij
Frammento #2 - Liza
di e con Alessandra Crocco e Alessandro Miele
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria – uno spettatore per turno




ore 19,00 Teatro Romano
in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia della Campania
Orestea 
di Eschilo traduzione Monica Centanni
regia Luca De Fusco
con Mariano Rigillo, Elisabetta Pozzi, Angela Pagano, Gaia Aprea, Claudio Di Palma, Giacinto Palmarini, Anna Teresa Rossini, Paolo Serra
e con Fabio Cocifoglia, Paolo Cresta, Dely De Majo, Francesca De Nicolais, Gianluca Musiu, Federica Sandrini, Dalal Suleiman, Enzo Turrin
e con le danzatrici della compagnia Körper Chiara Barassi, Sibilla Celesia, Elena Cocci, Sara Lupoli, Marianna Moccia, Rossella Fusco
scene Maurizio Balò
costumi Zaira De Vincentiis
coreografie Noa Wertheim
musiche Ran Bagno
luci Gigi Saccomandi
suono Hubert Westkemper
adattamento vocale Paolo Coletta
video Alessandro Papa
produzione Teatro Stabile di Napoli - Teatro Stabile di Catania




ore 20,00 Teatro De Simone
in collaborazione con InBox
Le vacanze dei signori Lagonia
di Francesco Colella e Francesco Lagi
con Francesco Colella e Mariano Pirrello
regia Francesco Lagi
ingresso 10 euro


ore 22,00 Arco del Sacramento
Ti amo, sei perfetto, ora cambia
I Love You, you're perfect, now change
di Joe Di Pietro e Jimmy Roberts
adattamento italiano Piero Di Blasio
con Daniele Derogatis, Piero Di Blasio, Stefania Fratepietro, Valeria Monetti
regia Marco Simeoli
ingresso 10 euro





ore 23.30 I Santi Quaranta
Raccontami Benevento
performances ispirate alla storia di Benevento
a cura di Giulio Baffi e Giovanni Petrone
in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia della Campania
ingresso gratuito con ticket numerati fino ad esaurimento posti
i ticket numerati per l'ingresso saranno in distribuzione sul luogo dello spettacolo a partire da 30 minuti prima del suo inizio

top
domenica 13 settembre
ore 11 Hortus Conclusus
Il flauto magico
da W.A. Mozart ed E. Schikaneder
con Claudio Benegas, Elena Cepollaro, Andrea De Goyzueta, Fabio Rossi
testo e regia Claudio Di Palma
spettacolo itinerante per bambini dai 5 anni in su
ingresso libero per bambini fino a 12 anni
ingresso 10 euro per gli adulti
per max 100 spettatori

ore 19,00 Teatro Romano
in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia della Campania
Orestea
di Eschilo traduzione Monica Centanni
regia Luca De Fusco
con Mariano Rigillo, Elisabetta Pozzi, Angela Pagano, Gaia Aprea, Claudio Di Palma, Giacinto Palmarini, Anna Teresa Rossini, Paolo Serra
e con Fabio Cocifoglia, Paolo Cresta, Dely De Majo, Francesca De Nicolais, Gianluca Musiu, Federica Sandrini, Dalal Suleiman, Enzo Turrin
e con le danzatrici della compagnia Körper Chiara Barassi, Sibilla Celesia, Elena Cocci, Sara Lupoli, Marianna Moccia, Rossella Fusco
scene Maurizio Balò
costumi Zaira De Vincentiis
coreografie Noa Wertheim
musiche Ran Bagno
luci Gigi Saccomandi
suono Hubert Westkemper
adattamento vocale Paolo Coletta
video Alessandro Papa
produzione Teatro Stabile di Napoli - Teatro Stabile di Catania




ingresso 10 euro
dalle ore 20,00 alle ore 22,40 Antico Palazzo del Centro Storico
Demòni – Frammenti (micropieces della durata di 10 minuti per dieci spettatori per turno)
da I Demoni di Fedor Dostoevskij
Frammento #3 - Stavrogin
di e con Alessandra Crocco e Alessandro Miele
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria – dieci spettatori per turno




ore 20.00 Teatro De Simone
Sandokan o la fine dell'avventura
liberamente tratto da “Le Tigri di Mompracem” di Emilio Salgari scrittura scenica Giovanni Guerrieri
con Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano, Giulia Solano
ingresso 10 euro





ore 21,30 Arco del Sacramento
Evita, la forza di una donna, la forza del tango
Sannio Ballet Academy
coreografia e regia Seriana Lepore
ingresso 10 euro

top
Altri Eventi 




Palazzo Paolo V
Società Psicanalitica Italiana
Psiche nei miti e nelle storie
convegno a cura di Maria Luisa Califano
- sabato 5 settembre – ore 9.30/13.00
“Il presente e i suoi tempi” 
a cura di Psiche – rivista di cultura psicoanalitica
- sabato 12 settembre – ore 9.30/13.00
“Spazi, miti e storie”
a cura del centro Napoletano di Psicoanalisi




Palazzo Paolo V
Mitiche visioni 
Le antiche tessiture dei laboratori Rubelli nei teatri italiani
a cura di Il Sigillo Gallery
sabato 5, domenica 6,
sabato 12, domenica 13 settembre
dalle ore 10,30 alle ore 13,00
e dalle ore 17,00 alle ore 20,00




Palazzo Paolo V
Percorsi tattili per vedenti e non vedenti
a cura di Informatici Senza Frontiere ONLUS
sabato 5 settembre dalle ore 17,00 alle 20,00
domenica 6 settembre dalle ore 10,30 alle ore 13,00 – dalle ore 17,00 alle ore 20,00




Piccolo Teatro della Libertà
venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 settembre dalle ore 15,00 alle ore 19,00
Laboratorio di scrittura creativa
"Storie, storielle e grandi racconti"
a cura di Melania Petriello





Benevento Città Spettacolo consiglia ...


domenica 6
#verehiaracconta Villa Bice
aperitivo al tramonto nella corte privata + racconto storico itinerante tra le stanze della residenza estiva della famiglia gentilizia beneventana Collenea-Isernia

sabato 12
Incantesimi e Realtà
racconto storico itinerante notturno, tra i vicoli del centro storico, su episodi, personaggi e miti della Benevento più nascosta.

Palazzo Paolo V
Aperitivo al buio
Alla scoperta di un mondo sconosciuto a cura dell'Associazione Italiana dei ciechi e degli ipovedenti

sabato 5 settembre
dalle ore 17,00 alle 20,00

domenica 6 settembre
dalle ore 10,30 alle 13,00
dalle ore 17,00 alle ore 20,00