PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it

Spettacoli - Eventi Culturali - Recensioni - Interviste

INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

13/10/15

DAL 22 OTTOBRE_Benevento - Mostra su "La Via Appia negli acquerelli di Carlo Labruzzi" alla Biblioteca Provinciale

Sarà inaugurata giovedì 22 ottobre 2015  alle 17.30, presso le sale espositive della Biblioteca Provinciale “A. Mellusi” di Benevento, la mostra bibliografica “La Via Appia negli acquerelli di Carlo Labruzzi”.
Curata dalla Cooperativa Epsilon e dell’Associazione culturale Arte Litteram, l’evento sarà inaugurato dal Presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci che lo ha promosso.
La mostra bibliografica “La Via Appia negli acquerelli di Carlo Labruzzi” consta dell’esposizione e della rassegna dei testi più importanti inerenti lo studio della leggendaria Via Appia Antica, nonché, le riproduzioni delle meravigliose incisioni e degli acquerelli realizzati dall’artista romano Carlo Labruzzi (Roma 1747 - Perugia 1817) in occasione del viaggio lungo la “Regina Viarum” intrapreso con Sir Richard Colt Hoare nell’ottobre del 1789.
Si tratta dell’ennesimo, importantissimo appuntamento dell'Istituto culturale di Corso Garibaldi e si inserisce nel contesto delle politiche culturali che la Rocca dei Rettori sta perseguendo sotto la presidenza di Ricci, nonostante le formidabili difficoltà di ordine istituzionale ed economico che affliggono il settore cultura non più di competenza, com’è noto, delle Province.
La mostra, peraltro, offre una testimonianza rilevante dei tesori posseduti nei fondi librari dalla Biblioteca Provinciale di Benevento: infatti, l’evento espositivo si soffermerà sulla visione degli inestimabili testi del XVIII secolo, da sempre fondamentali per la conoscenza della Via Appia, come il volume realizzato da Francesco Maria Pratilli “Della Via Appia riconosciuta e descritta da Roma a Brindisi” e l’opera di Erasmo Gesualdo. Una sezione sarà dedicata al grande pittore ed incisore romano che, secondo la Treccani, “vicino alle soluzioni disegnative di J. P. Hackert, dipinse paesaggi con figure storiche e incise vedute di antichità romane, paesaggi e scene di genere, mostrando maggiore libertà inventiva e compositiva nella serie di disegni a seppia e a penna”.
Ispirandosi al viaggio compiuto dal poeta Quinti Orazio Flacco nel 37 a.C., Hoare e Labruzzi realizzano uno degli esempi più originali di Gran Trour: percorrono Albano, la valle Ariccia, Terracina, Fondi, Sperlonga, Minturnae e Capua arrivando fino alle porte di Benevento, all’epoca città pontificia.
Carlo Labruzzi realizza una serie di 226 ad acquerello monocromo dei quali 20 inerenti Benevento e provincia che verranno esposti in riproduzioni fedeli.La via Appia, oggetto nei mesi scorsi di un “reportage di viaggio” del saggista e giornalista Paolo Rumiz, fu costruita per iniziativa del censore Appio Claudio a partire dal 312 a.C. al fine di collegare Roma a Capua, successivamente fu prolungata fino a Benevento per poi arrivare fino a Brindisi. Tale intervento elevò l’Appia a strada più importante del mondo romano, la “Regina Viarum”, regina delle vie consolari. La mostra è aperta al pubblico fino al 5  novembre 2015  nei seguenti orari:
 - lunedì e venerdì  :  8,30  -  13,00;
 - martedi’, mercoledi’ , giovedi’   : 8,30  -  13,00 / 14,45 -  17,45
                                           
con apertura straordinaria i giorni di sabato 31 ottobre e domenica 1° novembre dalle 18,00 alle 20,00.
Sono previste tre visite guidate ogni mattina con inizio alle ore 9,00 - 10,00 - 11,00. 
Le Scuole potranno prenotare una visita guidata inviando una e-mail a mediateca@provinciabenevento.it o chiamando al n. 0824-21204.