PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it

Spettacoli - Eventi Culturali - Recensioni - Interviste

INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

04/01/16

DAL 10 GENNAIO - Riaprono "Il Paese dei Sogni" ed "AnGHIngò Scuola" della Eidos. Al De Simone, spettacoli per ragazzi con il "Cyrano", in francese

di Maria Ricca

E’ ancora ipotizzabile, per non dire credibile, nell’epoca dei “social” e dell’utilizzo di ogni strumento tecnologico da parte dei cosiddetti “millenniar”, i bambini e i ragazzi nati dopo il  Duemila, proporre eventi teatrali particolarmente rivolti al pubblico più giovane? “Certo. Tenere in pugno, in qualità di  attori e di registi, un pubblico esigente ed irrequieto come quello dei piccoli, non è facile, occorre fare uno sforzo doppio, se non triplo. Ma i numeri e il successo ottenuto, in termini di presenze, ci dà ogni volta ragione.” Così Virginio de Matteo, direttore artistico della Compagnia Teatro Eidos,
trent'anni di attività questo 2016,  ha presentato stamattina, in conferenza stampa,  la dodicesima edizione de “Il Paese dei Sogni”, cartellone di eventi teatrali, in programma al De Simone, dal prossimo 10 gennaio, per sette domeniche di seguito, e gli eventi di “AnGHInGò Scuola”, rivolti al pubblico degli scolari e degli studenti.  
La rassegna torna ad essere organizzata in uno spazio di pertinenza pubblica, grazie alla possibilità offerta dal Comune, dopo l’edizione promossa,  per forza di cose, l’anno scorso,  in uno spazio gestito da privati, . “E’ importante – ha sottolineato l’Assessore Comunale alla Cultura Del Vecchio, - che la città continui a caratterizzarsi per la propria offerta culturale, che ne fa  elemento di riconoscimento e va nel segno della formazione del cittadino, di cui occorre garantire i bisogni primari, la sopravvivenza, certo, ma curare anche l’anima. E del resto, sin dalla prima edizione di Città Spettacolo ad oggi, molti sono stati giovani formatisi culturalmente grazie al teatro e che hanno fatto del teatro la propria professione.   Purtroppo condizionamenti legislativi impediscono di fruire a pieno di alcune strutture teatrali beneventane, una su tutte il Comunale, e comunque è pur vero che l’Amministrazione cittadina in carica ha aperto alla città spazi teatrali quali il Piccolo Teatro Libertà, l’Arena dell’Arco del Sacramento, lo stesso De Simone e, a breve, aprirà quello di S. Vittorino III .“
Al direttore organizzativo della Compagnia Eidos, il compito di illustrare titoli e contenuti delle opere in programma per “Il Paese dei Sogni”, tutte vincitrici di premi nel settore.
L’esordio, il 10 gennaio, è affidato alla Compagnia Teatro Verde di Roma, diretto da Veronica Olmo, figlia del grande Ermanno, con “Zeus e il fuoco degli Dei”. In scena, poi, andranno le compagnie “NATA Teatro” di Bibbiena, i “Teatrini” di Napoli, “La Mansarda” di Caserta, il “Teatro dei Colori” di Avezzano, il “Bertolt Brecht” di Formia, che con “Hansel e Gretel” ha ottenuto il patrocinio “Expo-Progetto Scuola”,  e la stessa Eidos,  il 21 febbraio, con “La Piramide di Malabù”, che ha ottenuto il Premio “Miglior Attrice” al Festival Nazionale “Teatro Pinocchio” di Salerno 2006.
La rassegna “AnGHInGò Scuola”, invece, si articolerà per tematiche. A partire dalla celebrazione, il 27 gennaio, della Giornata della Memoria, con “La Trasferta” del Teatro Eidos. Dopo lo spettacolo, esponenti culturali dialogheranno con gli studenti  sui temi della Shoah. 
Poi vi saranno eventi teatrali dedicati al Carnevale, ai grandi classici, all’avventura, alla letteratura contemporanea, all’educazione alimentare, all’emigrazione,  alle favole per i piccoli. 
Novità lo spettacolo in lingua francese, il 14 marzo, con attori madrelingua, promosso da “La Mansarda” di Caserta/Teatro dell’Orco, e il  “Cyrano de Bergerac”, di Rostand. L'11 maggio, in scena all'Hortus Conclusus, lo spettacolo  "OcchioPinocchio", per la valorizzazione degli itinerari turistici della nostra città, rivolta anche agli studenti della provincia che abbinano la visione dello spettacolo alle visite guidate dei principali luoghi di interesse.
Restano, infine, in programma le iniziative “Colora il tuo spettacolo”, che mette in palio 200 euro in materiale didattico per il piccolo spettatore che avrà realizzato il miglior disegno su uno degli spettacoli in programma, quest’anno vinto da Emma Feleppa e “Adotta una poltrona”, per chi vorrà acquistare un abbonamento al costo di 100 euro, sponsorizzando così la rassegna.