PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it



INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

11/07/17

L'EVENTO - “Nunc est bibendum. Il vino anello di congiunzione tra la coltura della vite e la cultura della non violenza”

PETRURO IRPINO - Sarà il II Concorso di Pittura Estemporanea il prossimo 15 luglio a Petruro Irpino a darà il via alla seconda edizione del Premio “Nunc est bibendum. Il vino anello di congiunzione tra la coltura della vite e la cultura della non violenza”, l’evento organizzato dall’Associazione No vuol dire No e Città del Vino, su idea/progetto di Jenny Capozzi in collaborazione e con il Patrocinio del Comune di Petruro Irpino. Dopo il successo della passata edizione la manifestazione di carattere sociale, culturale e di promozione vitivinicola e turistica , che si svolgerà a margine della già consolidata “Calici di Stelle, prevede due appuntamenti. Il primo, così come premesso, è il II Concorso Nazionale di Pittura Estemporanea coadiuvato dal II Concorso Nazionale di Poesia”. Quest’anno triplicate le presenze all’Estempo: nel borgo medievale più piccolo d’Italia che conta poco più di 250 persone trenta artisti “coloreranno” lo spirito dell’iniziativa. L’incantevole paesaggio a confine tra il Sannio e l’Irpinia; gli stretti vicoletti; gli archi a tutto sesto che sorreggono l’antico centro abitato e parte di quello che fu la fortezza dei Marano; lo Stretto di Barba e il fiume Sabato; su al “Noce di Santa Maria” il sito del Sabba e delle Streghe; le grotte di Recupo con i suoi stalattiti e stalagmiti; il culto di Iside e il sito Verginiano con la Cappella dedicata alla Madonna di Montevergine (la Grande Madre); la Fontana, le Miniere di Zolfo. Tutto sommerso nel verde dei vigneti di Greco di Tufo mentre il nettare si prepara, con il caldo, ad un’annata di qualità.  Non mancheranno messaggi contro la violenza sulle donne e sui minori. Molti saranno anche gli artisti fuori concorso che tra le stradine selciate a vasili cercheranno “ispirazione” per qualche futura opera. Ospite d’onore e a supportare la Cultura nel borgo di “Petra” e per tutta la giornata, il regista Giambattista Assanti che nel 2016 con “Ultima Fermata” ha vinto nel 2016 il David di Donatello; tra gli attori con Claudia Cardinale. 
A conclusione estemporanea con inizio alle ore 18,30 circa, e dopo un ritrovo conviviale tra artisti, organizzatori, amministratori e ospiti alla locanda “Casa dei Tatoni”, seguirà il convegno/dibattito dal titolo “Quello che gli uomini non dicono” La donna nella Storia tra Arte, cultura, scienze e politica. Interverranno: Florindo Di Monaco, Storico dell’arte e del Costume esperto e studioso nel recupero figure femminili nell’Arte, nella Cultura e nella Moda e Angela Iacobucci scrittrice, studiosa e esperta nel recupero delle figure femminili nelle Scienze e nella Storia. A moderare i lavori la giornalista Jenny Capozzi, nonché Presidente Nazionale di “No vuol dire No”, l’associazione impegnata a promuovere  la cultura della non violenza sulle donne e sui minori e il rispetto alla persona in quanto tale. È su questi valori e principi che si ispira tutta l’organizzazione del Premio “Nunc est bibendum”. Solo la cultura può sconfiggere la violenza: la conoscenza, la consapevolezza, la bellezza sono le uniche armi per debellare la paura, la sola colpevole di generare atti prevaricativi, violenti, diffidenti e di non accoglienza delle diversità.  Quindi la coltura del vino, della vite (simbolo di vita) e la cultura del sociale per la promozione del territorio. Il vino come anello di congiunzione che mette insieme Istituzioni e associazionismo per la crescita sociale ed economica dei luoghi valorizzando ricchezze storiche, artistiche, ambientali, agricole e paesaggistiche. La poesia, la letteratura e la pittura saranno il linguaggio con cui si darà voce a tematiche di grande spessore sociale ed antropologico.
Il Premio, così come nella Prima Edizione, si è già fregiato del Patrocinio del Comune di Petruro Irpino, della Provincia di Avellino, del Gal Partenio, del Consiglio Regionale della Campania, dell’Ordine dei Giornalisti. 
Nell’ambito del Premio saranno organizzati eventi collaterali che arricchiranno la manifestazione con tema le donne ed il vino.
La cerimonia di premiazione (concorso di pittura e di poesia) è fissata per il prossimo 10 agosto. A sostenere la battaglia contro la violenza rappresentanti della Polizia, dell’Arma dei Carabinieri e della Magistratura. L’evento si terrà nella sala Multifunzionale di Largo Piazza San Gennaro alle ore 18 che ospiterà, altresì, la collettiva degli artisti che hanno partecipato all’Estemporanea con altre e ulteriori opere. Alla serata conclusiva è prevista la partecipazione di Giancarlo Perazzini, vice presidente di No vuol dire No, e presidente del Premio Bancarella.