PALCOSCENICO IN CAMPANIA.it

Spettacoli - Eventi Culturali - Recensioni - Interviste

INFO@PALCOSCENICOINCAMPANIA.IT

a cura di MARIA RICCA, giornalista*

PARLIAMO DI...

06/09/16

TEATRO - "I viaggi di Capitan Matamoros" nei luoghi storici di Napoli, alla riscoperta della Commedia dell'Arte


Al via la III edizione della rassegna itinerante di Commedia dell’Arte “I viaggi di Capitan Matamoros” dal 6 al 30 settembre 2016, spettacoli nazionali e internazionali, dibattiti, una mostra e un workshop, all’interno di alcuni dei siti storici e monumentali più belli e meno noti della città di Napoli (Complesso monumentale di San Gennaro all’Olmo; Archivio Storico del Banco di Napoli; Convento di San Domenico Maggiore e Chiesa di Santa Maria Donnaregina Vecchia). Nata nel 2014 come progetto di valorizzazione territoriale, la rassegna ambisce a diventare un vero e proprio momento di riflessione sul rapporto tra teatro e tradizione, prendendo le mosse dalla riscoperta della tradizione della Commedia dell’Arte italiana, grandissimo e spesso sottovalutato patrimonio culturale e artistico del paese.
Le due figure topiche che compongono il titolo della rassegna fanno, infatti riferimento a tale tradizione. Capitan Matamoros altri non è che Silvio Fiorillo, il grande attore di origini capuane, che per primo vestì la maschera di Pulcinella in teatro, nel 1609 nella stanza di San Giorgio dei Genovesi, a Napoli, dopo essere diventato famoso in tutta Europa vestendo la maschera del Capitano e formando, insieme a Tristano Martinelli, storico Arlecchino, una irresistibile coppia comica. Il viaggio, poi, è la vera e propria condizione antropologica del commediante, che, nei secoli d’oro del teatro italiano, si spostava di luogo in luogo traghettando la sua arte. I viaggi di Capitan Matamoros è organizzato dalla Coop Culturale EN KAI PAN in collaborazione con l’Associazione Teatrale AISTHESIS e rientra nel programma ESTATE A NAPOLI a cura dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli. Per la terza edizione de I viaggi di Capitan Matamoros l’obiettivo è quello di indagare alcuni percorsi di narrazione e ri-narrazione del teatro.